18/10/2021 - 16:20

Nascono i Parchi Agos Green&Smart

Sostenibilità.

Al via il progetto "Parchi Agos Green&Smart", nuovo modello di rigenerazione del verde pubblico che per la prima volta integra le dimensioni ‘green’, ‘sport’, ‘smart’ e ‘art’.
Parco Agos Green&Smart - Largo Balestra_
Promosso da Agos con la collaborazione tecnico-scientifica di WWF e Fondazione Sport City, il progetto "Parchi Agos Green&Smart" sarà implementato su scala nazionale come progetto di responsabilità sociale che punta ad arricchire le aree verdi delle nostre città per renderle più sostenibili, inclusive, al servizio della qualità della vita dei cittadini.

“Parchi Agos Green&Smart” è il progetto con il quale Agos - società leader nel credito al consumo partecipata per il 61% dal gruppo Credit Agricole attraverso Credit Agricole Consumer Finance e per il 39% da Banco BPM – vuole promuovere e comunicare i valori “green” e “prossimità” che la caratterizzano e costituiscono i driver fondamentali della propria strategia di sostenibilità.  

In linea con l’obiettivo di progresso condiviso espresso da “Agos for Good”, Agos presenta un innovativo Progetto che contribuisce a migliorare la qualità di vita dei cittadini partecipando all’arricchimento e alla rigenerazione delle aree verdi urbane, proponendo un nuovo modello di Parco Urbano che associa le quattro dimensioni ‘Green’, Smart’, ‘Sport’, ‘Art’.

Il Progetto risponde a bisogni diffusi dal nord al sud della Penisola in cui una maggiore qualità e disponibilità di aree verdi è tra le carenze più frequentemente denunciate dai cittadini, con circa il 50% degli italiani residenti in città che la considera una priorità (GFK 2019), a fronte di una media di verde pubblico a disposizione procapite di circa 30 mq, ma che in molte città tocca a mala pena la soglia dei 9 mq (WWF).

Nella maggior parte dei casi sono aree non totalmente fruibili o funzionali, prive dei servizi essenziali o insicure, quando non del tutto degradate o abbandonate. 

In un contesto in cui anche le imprese sono invitate a fare la loro parte per contribuire al welfare sociale, Agos si mette in rete con Istituzioni, Associazioni e Comunità locali, contribuendo a realizzare aree verdi più accoglienti, inclusive e tecnologiche.

Ideato in collaborazione con Brand For The City, il Progetto “Parchi Agos Green & Smart” è realizzato con il contributo tecnico-scientifico di WWF - la più grande associazione ambientalista del mondo - e di Fondazione Sport City, think tank indipendente di promozione sportiva che opera in collaborazione con CONI ed ANCI.

Il Parchi Agos Green & Smart partono dagli spazi verdi esistenti per qualificarli e arricchirli di dotazioni, servizi e iniziative in quattro ambiti di intervento specifici.

Il “Green”, ovvero la diffusione del verde in città e l’educazione alla sua cura; l’area ‘Smart’, ovvero l’innovazione attraverso la tecnologia e il digitale a disposizione della comunità; lo ‘Sport’, ovvero la diffusione della pratica sportiva in città come fattore di salute, benessere e socialità; l‘Art’, con un focus sulla street art e le altre forme di espressione artistica urbana come contributo alla riqualificazione di spazi e manufatti spesso degenerati o inutilizzati.

Il nuovo modello di Parco Urbano è stato sperimentato per la prima volta a Milano nel quartiere Giambellino. Tra gli elementi più qualificanti: per la parte ‘Green’ la collocazione di orti urbani, nuove piante e fioriere e l'organizzazione periodica di laboratori educativi aperti a scuole e a cittadinanza; per le parti ‘Sport e ‘Smart’, l’allestimento di aree dedicate allo sport all’aperto con attrezzature di ultima generazione adatte anche ai disabili.

La pratica sportiva ‘smart’ è ulteriormente favorita da 3 APP che danno la possibilità di creare percorsi fitness personalizzati, svolgere gare virtuali con altri sportivi, anche in altre città, e accedere a video tutorial tramite realtà aumentata con protagonisti gli olimpionici Maurizio Damilano, Gabriella Dorio e il vincitore della Maratona di New York, Giacomo Leone.

L’Arte urbana è infine protagonista con l’opera ‘Urban Parks’ dello street artist Marco Mantovani, in arte KayOne – tra gli street artist più noti della scena milanese e nazionale – che ha lavorato all’abbellimento di un manufatto in disuso, il locale ‘ex caldaia’ del Parco di Largo Balestra.

“La “raison d’etre” del Gruppo Credit Agricole e di Agos – dichiara Jean Marie Malherbe, condirettore generale di Agos - è lavorare ogni giorno nell’interesse dei nostri clienti e della società, in una prospettiva ampia che va oltre il business. E’ anche questo il senso del progetto ‘Parchi Agos Green&Smart’: essere vicini alle persone e alle comunità nelle quali operiamo, per contribuire a migliorarne la vita, favorendo la socialità nel rispetto della natura e dell’ambiente”.

“Agos for Good esprime la volontà di agire per un progresso condiviso – commenta Laura Galimberti, Direttore Legal Affairs e Corporate Sustainability di Agos. Un impegno forte verso le nostre persone, verso i nostri clienti -  per cui vogliamo essere un riferimento costante valorizzando la relazione e garantendo allo stesso tempo efficienza e innovazione -  e verso l’ambiente. Ci piace affermare che solo insieme possiamo costruire il nostro domani e crediamo che il progetto ‘Parchi Agos Green & Smart’, che ci vede e ci vedrà impegnati sul territorio assieme alle comunità locali, sia una rappresentazione concreta di questo concetto”.

"Condividiamo il progetto ‘Parchi Agos Green&Smart’ che risponde all’ esigenza di festeggiare una rivoluzione dolce che sta migliorando il nostro Paese, rendendo più felici i cittadini – aggiunge Fabio Pagliara, Presidente della Fondazione SportCity. Insieme perseguiamo l'obiettivo concreto di promuovere iniziative per trasformare le Città attraverso la pratica sportiva".

“La scelta fatta da Agos di contribuire ad una rigenerazione urbana si inserisce perfettamente fra le attività che il WWF porta avanti da anni, prima fra tutte Urban Nature, la festa della natura in città - afferma Benedetta Flammini, direttore Marketing e Comunicazione di WWF Italia - Un rapporto quotidiano con gli spazi verdi urbani è elemento fondamentale per tutelare la nostra salute e il nostro benessere. Siamo felici della importante collaborazione che stiamo costruendo con Agos, che ci permetterà di rendere le nostre città sempre più vivibili e nature-positive”

Tutte le informazioni relative ai Parchi Agos Green&Smart e alle prime attività a Milano sono disponibili nel sito www.parchiagosgreensmart.com

Andrea Pietrarota
Direttore Responsabile

condividi su

Articoli correlati
  • Parco di Modena - Foto di Maria Orlova da Pexels
    Leggi
    13/04/2021 - 20:56
    Attualità
    Riscoprire gli spazi verdi all’interno della propria città

    All’interno di ogni città, vi sono dei piccoli angoli di paradiso verde, che molto spesso vengono dimenticati, a causa degli incessanti impegni quotidiani che ci tengono sempre più spesso lontani dal godere delle semplici bellezze offerte dalla natura. Negli ultimi tempi però, anche a causa delle...

  • environmental-conservation-in-the-garden-for-children-scaled
    Leggi
    23/06/2021 - 20:20
    Ambiente
    L'onda Verde. L'Italia e l'ecologismo politico

    La “rinascita” dell’ecologismo, nuovo paradigma di ripartenza e terreno di consenso politico. Un’Analisi dell’ascesa del fenomeno green dentro e fuori dal Parlamento, a cura di FBBubbles, Divisione strategie advocacy di FB&Associati.

  • Green Future - Foto di Markus Spiske da Pexels
    Leggi
    11/01/2021 - 18:47
    Attualità
    5 cose che trasmetteremo alle generazioni future

    Un mondo nuovo sta emergendo dalla pandemia di Covid-19. Tra le tante conseguenze negative non possiamo ignorare alcune peculiari abilità che abbiamo acquisito e che definiranno le generazioni f

  • verde urbano
    Leggi
    21/04/2021 - 00:31
    Ambiente
    Il verde intorno a noi: città più green migliorano la salute e il benessere psicofisico

    Vivere in una zona con tanto verde, alberi, tappeti erbosi e piante di ogni genere migliora la nostra salute psicofisica. Nel corso degli ultimi 10 anni ce lo hanno dimostrato vari studi, che hanno considerato sia la possibilità che la vicinanza con un giardino o un parco aumenti l’aspettativa di...