03/11/2022 - 13:11

Gli attivisti di Extinction Rebellion portano la lotta contro il cambiamento climatico a Downing Street

La marcia di Extinction Rebellion a Londra dello scorso 14 ottobre 2022 ha segnato l'inizio di un’ondata di mobilitazioni da parte di movimenti ambientalisti e blitz a base di sugo, succo di frutta e colla contro dipinti famosi per sensibilizzare Governi e Opinione Pubblica sull’emergenza climatica.
Il dipinto 'I fiori di Van Gogh' colpito dagli attivisti di Just Stop Oil
Gli attivisti di Extinction Rebellion portano la lotta contro il cambiamento climatico a Downing Street

Lo scorso venerdì 14 ottobre Extinction Rebellion (XR), il movimento che utilizza l'azione non violenta e la disobbedienza civile per convincere i Governi a intervenire sulla crisi climatica ed ecologica, ha sfilato lungo Downing Street durante la conferenza stampa d'emergenza dell’ormai ex premier del Regno Unito Liz Truss, dimessasi pochi giorni dopo.

In quell’occasione circa duemila sostenitori di XR si sono riuniti a Trafalgar Square per dare inizio a un festival di tre giorni di azioni, proteste, formazione e conferenze.

I militanti, sfilando con cartelli con scritto "Truffa economica del Trickle down" e "Stop ai Tories tossici che distruggono il nostro ambiente", hanno manifestato contro il tentativo dei Conservatori di dipingere i loro avversari come la "concorrenza anti-crescita".

Un’attivista, Juliet, insegnante di scuola elementare, ha dichiarato al giornale Socialist Worker di aver perso la fiducia in chi è al potere. "Pensavo che il governo ci avrebbe aiutato. Poi ho pensato che i gruppi per il clima avrebbero aiutato a nome di tutti. Ma ora capisco che tutti devono far parte del movimento contro il cambiamento climatico".

L'attivista XR Charlie della Cornovaglia ha dichiarato a Socialist Worker di essere "orgogliosa di far parte della coalizione anti-crescita. Il tipo di crescita che i Tories vogliono non è quello di cui abbiamo bisogno. La gente comune ha bisogno di alloggi a prezzi accessibili. Abbiamo bisogno di case isolate e che la gente comune possa permettersi le bollette energetiche".

Leslie, un'altra attivista della contea del Devon, ha aggiunto: "Per loro tutto riguarda la crescita economica. Non si tratta di fare qualcosa di buono. Dobbiamo dire che la crescita infinita non è possibile su un pianeta finito".

Alla protesta era presente anche un nutrito gruppo di operatori sanitari e scienziati, tra cui infermieri, medici, fisioterapisti e operatori della salute mentale.

Ryan, un ecologista del Galles meridionale, ha dichiarato "Gran parte di ciò che facciamo è solo un'operazione di controllo. Stiamo cercando di sostenere una legislazione ambientale che non è mai stata abbastanza buona e che ora i conservatori vogliono distruggere.

Le multinazionali sono quelle che gestiscono le cose. Hanno molto più controllo del governo, ed è questo modello capitalista che ha causato la crisi climatica".

Ryan ha aggiunto che la gente comune che fa scommesse sportive e non solo, non dovrebbe credere alle bugie dei Tories e dei media mainstream sulla XR e sui gruppi climatici. "Alla destra piace rigirare le cose e dire che stiamo disturbando la vita della gente comune. Ma in realtà sono i Tories a farlo, quando spingono la gente verso la povertà. Sono loro a sconvolgere la vita delle persone".

Il rogo simbolico delle bollette

Fuori da Downing Street, diversi attivisti hanno bruciato le loro bollette energetiche.

Claire ha detto a Socialist Worker: "Stiamo bruciando simbolicamente le nostre bollette di luce e gas perché la gente non può più pagarle. La società si sta polarizzando sempre di più tra chi ha e chi non ha. Ora più che mai i rappresentanti di XR dovrebbero stare dalla parte dei lavoratori e partecipare ai picchetti”.

Colla e salsa: attivisti per il clima all'attacco di dipinti famosi

Mentre  i militanti di XR manifestavano nel centro di Londra, due attivisti di Just Stop Oil (Fermiamo il petrolio ora) - il movimento nato in UK per protestare contro l'utilizzo da parte del governo di combustibili fossili - sono entrati nella National Gallery per lanciare una zuppa contro il dipinto protetto da uno schermo di vetro “I Girasoli” di Van Gogh, per poi incollarsi le mani alla parete del museo.

Contemporaneamente un altro attivista della JSO ha spruzzato vernice gialla sulla sede della polizia metropolitana di New Scotland Yard, in segno di protesta contro la repressione degli attivisti da parte della polizia e dello Stato.

Gesti eclatanti, cui se ne sono aggiunti successivamente altri, come quello contro il dipinto “La ragazza con l'orecchino di perla” di Johannes Vermeer, che hanno fatto il giro del mondo portando così i riflettori sulle richieste ambientaliste dei movimenti ecologisti e sociali che scuotono il Regno Unito ormai da mesi.

“Tutti dovrebbero opporsi ai tentativi dei media della destra e dei conservatori di demonizzare gli attivisti per il clima che ricorrono all'azione diretta. - sostengono gli ambientalisti britannici - Il movimento per il clima è più forte quando si mobilita in massa e prende di mira i politici, le banche e le aziende che ci stanno portando al disastro”.

XR ha annunciato che sta lavorando per portare 100.000 persone in strada per un grande evento nell'aprile 2023.

Andrea Pietrarota
Direttore Responsabile

condividi su

Articoli correlati
  • jogging - Foto di wal_172619 da Pixabay
    Leggi
    27/04/2022 - 16:48
    Sport
    Corri per il pianeta: lo sport è green

    La Giornata della Terra è passata, ma questo non significa abbassare la guardia. Al contrario. È questo il momento per agire e reagire, per spingere verso cambiamenti positivi e sostenibili. 

  • efficienza energetica - gas e luce [designed by Freepik.com]
    Leggi
    28/05/2020 - 00:01
    Efficienza
    Luce e gas: ridurre i consumi fa bene a noi e al pianeta

    Lo stato di emergenza scatenato dal diffondersi del Covid-19 ha mostrato un modello di città diverso da quello a cui siamo abituati. Niente traffico, inquinamento atmosferico e acustico drasticamente ridotto, solidarietà tra le persone, misure straordinarie di welfare, soprattutto a favore delle...

  • Iberdrola protagonista del futuro a idrogeno verde
    Leggi
    06/10/2021 - 09:00
    Mobilità
    Iberdrola protagonista del futuro a idrogeno verde

    Dai progetti già attivi in Spagna all’intesa siglata in Italia: le mosse del leader spagnolo.

  • cibo [Foto di RitaE da Pixabay]
    Leggi
    28/12/2021 - 13:17
    Attualità
    Cibo e futuro: ecco come cambierà il settore foodtech entro il 2050

    Sono sempre di più, per fortuna, le persone che si stanno interessando alle conseguenze dei cambiamenti climatici, ma ancora oggi si è fatto troppo poco per arginare questo fenomeno che avrà un impatto devastante sul nostro futuro