24/11/2019 - 00:51

Acciaio inox: campione di sostenibilità ambientale ed economia circolare.

Sostenibilità ambientale ed economia circolare

L’acciaio inossidabile è una lega a base di ferro che coniuga le caratteristiche meccaniche tipiche degli acciai, ovvero il carico di rottura e la durezza, con le doti di resistenza alla corrosione tipiche dei metalli nobili.

L’inossidabilità, vale a dire la resistenza alla corrosione, deriva dalla patina protettiva che si forma sulla superficie del metallo con la semplice esposizione all’aria, bloccando così il processo di ossidazione e la conseguente formazione della ruggine. Il meccanismo s’instaura grazie alla presenza nella lega del cromo e di altri metalli nobili come il nichel, il molibdeno, il titanio e il nobio.

Queste caratteristiche rendono l’acciaio inossidabile un materiale ideale per l’utilizzo in svariati settori, in particolare dove siano richieste doti di grande resistenza ed elevatissime prestazioni igienico sanitarie: dalle costruzioni all’automotive, dall’impiantistica al settore medico e alimentare.

acciaio inossidabile
I vantaggi dell’acciaio inossidabile.

Esistono molti tipi di acciaio inox, tutti con caratteristiche diverse; ognuno dei quali risulta essere più adatto rispetto a un altro, proprio a seconda degli impieghi richiesti.

Facilità di lavorazione

L’acciaio inox è considerato un materiale facile da lavorare. Gli acciai inossidabili martensitici, per esempio, hanno una buona attitudine alle lavorazioni per deformazione plastica, specialmente a caldo. Quelli ferritici, invece, si lavorano facilmente per deformazione plastica, sia a caldo che a freddo. Gli acciai inossidabili austenitici, in ultimo, possono incrementare le loro proprietà tensili con incrudimenti per deformazione a freddo. Quelli a basso contenuto di carbonio, poi, presentano un’ottima lavorabilità (deformabilità a freddo).

Resistenza alla corrosione

Uno dei principali motivi per utilizzare l’acciaio inox è la sua resistenza alla corrosione. Ma è fondamentale chiarire che esistono differenti “gradi” d’inossidabilità e, di conseguenza, anche di resistenza rispetto ai fenomeni corrosivi che cambia a seconda del contenuto in lega di elementi quali il cromo-nichel e molibdeno.

Facilità di lucidatura

Grazie alla minore rugosità superficiale dell’acciaio inossidabile i prodotti realizzati con tale materiale sono molto facili da lucidare. Il tempo e l’usura tendono a lasciare una patina sulle superfici di acciaio, che le rende opache con aloni e macchie che possono rovinare la resa estetica dell’acciaio stesso. Lucidando il materiale questo inconveniente diminuisce sensibilmente poiché la superficie liscia è meno soggetta a trattenere impurità inquinanti esterne ed è quindi anche di più facile pulitura.

Igienicità

L’igienicità dell’acciaio inox è il risultato della sua elevata resistenza alla corrosione, della compattezza superficiale che lo rende privo di porosità. L’elevata rimovibilità batterica durante la pulizia rende l’acciaio inox la lega metallica preferita per la produzione di cappe, cucine, lavelli e posate.

Inoltre, poiché l’acciaio inossidabile è un materiale inerte che non altera il colore, il sapore e l’odore dei prodotti con cui viene a contatto, è l‘ideale per la preparazione e la conservazione del cibo e perfetto per l’utilizzo nel settore dell’industria alimentare.

Longevità ed ecologia

L’elevata durata di un prodotto aiuta a ridurre notevolmente il tasso di materiale da smaltire, ma l’aspetto più rilevante dell’ecologia di qualsiasi prodotto lo si trova alla fine del suo ciclo di vita, quando si tratta di prenderne in considerazione lo smaltimento. Ed è proprio sotto questo aspetto che l’acciaio si rivela un campione di sostenibilità ambientale, perché alla longevità aggiunge anche la caratteristica di essere  completamente riciclabile. L’acciaio inox, infatti, può essere demolito e rifuso per generare altre lamiere, tubi o barre che, a loro volta, serviranno a costruire componenti, impianti e strumenti in continuo divenire, tanto che si può dire che oggi non esista un solo oggetto realizzato con questo materiale totalmente “nuovo”.

Riciclabile al 100% e all’infinito, senza perdere nessuna delle sue qualità originali, l’acciaio inox è praticamente un materiale permanente, davvero ideale per le nuove frontiere dell’economia circolare.

Andrea Pietrarota
Direttore Responsabile
Articoli correlati