20/12/2017 - 13:05

MUSE e Dolomiti Energia, assieme per migliorare la vita in Tanzania e salvaguardare l’ambiente

A partire da dicembre, Dolomiti Energia offre la possibilità di attivare un nuovo “contratto solidale”, impegnandosi attivamente per aumentare il benessere e la qualità della vita in Tanzania

salvaguardare l'ambiente

Il MUSE Museo delle Scienze di Trento e Dolomiti Energia lanciano un nuovo progetto a sostegno della popolazione della Valle del Kilombero in Tanzania, dove il MUSE ha da più di 10 anni una stazione permanente di ricerca e monitoraggio ecologico e l’associazione Mazingira svolge attività di sensibilizzazione ambientale e progetti di cooperazione internazionale con la popolazione, le famiglie e le scuole. Grazie a TanzaMia - l’offerta per la fornitura di energia e gas per le famiglie che avrà validità nazionale e permetterà a quanti aderiranno di avere uno sconto in bolletta e di usufruire della fornitura di energia elettrica pulita prodotta solo da fonti rinnovabili - per ogni contratto attivato e per ogni anno di durata della fornitura, Dolomiti Energia donerà 10 euro per alimentare un fondo destinato a fornire alle popolazioni della Tanzania un fornello ad alta efficienza energetica. Questo permetterà di migliorare le condizioni sanitarie delle abitazioni, dare più tempo alle donne per dedicarsi a occupazioni differenti da quelle domestiche – come ad esempio attività di apprendimento e miglioramento culturale, con riflessi sull’educazione di tutto il nucleo familiare - ed evitare infine il disboscamento. Perché salvaguardare l’ambiente è l’obiettivo di tutti.

Le ricerche e la promozione culturale che il MUSE svolge presso la stazione sui Monti Udzungwa è importante e strategica sotto molti punti di vista -  spiega il Presidente del MUSE Marco Andreatta - anche attraverso la collaborazione con Mazingira, che permette di sensibilizzare la popolazione sui problemi legati all’utilizzo e conservazione dell’ambiente, oggi sempre più urgenti sia dal punto di vista locale che globale. Il progetto TanzaMia, finanziato da Dolomiti Energia, ci ha subito trovati entusiasti e pronti a collaborare. I nostri ricercatori constatano quotidianamente sia il degrado di molti ecosistemi sia le condizioni pericolose di alcune pratiche domestiche. La tecnologia dei fornelletti proposti dal progetto, semplice e facile da utilizzare, è un piccolo ma significativo passo per arrestare il degrado ambientale e migliorare le condizioni di vita della popolazione.

Rudi Oss, Presidente Dolomiti Energia: “Dolomiti Energia è da sempre impegnata a offrire soluzioni energetiche innovative che sappiano coniugare le esigenze energetiche con la sostenibilità sociale e ambientale. Questa partnership, concreta e accessibile, che ci ha visto subito condividere con il Muse impegno e valori, permetterà a quanti la sottoscriveranno di avere tariffe agevolate, utilizzare energia pulita e contribuire in prima persona a un utilizzo più sostenibile delle risorse energetiche a tutela dell’intero ecosistema”.

Marilisa Romagno
autore

condividi su

Articoli correlati
  • Leggi
    12/01/2016 - 19:12
    Fossili
    Aerostati sopra le nuvole per produrre energia pulita giorno e notte

    L'idea di utilizzare dei palloni areostatici da mandare in alta quota per catturare direttamente i raggi solari là dove sono più forti e senza subire le interferenze delle nuvole, non è di certo una novità ed esistono già da anni brevetti in tal senso e perfino aziende che si cimentano nella loro...

  • Leggi
    04/07/2014 - 14:30
    Fossili
    Ambiente: energia pulita dalla CO2

    Un nuovo processo per la conversione di CO2 in acido lattico durante la produzione biologica di idrogeno attraverso la fermentazione batterica di scarti organici è stato messo a punto e brevettato dall'Istituto di chimica biomolecolare del Cnr di Pozzuoli. I risultati sono pubblicati su...

  • energia pulita
    Leggi
    17/02/2017 - 12:57
    Rinnovabili
    Aquiloni in fondo mare per generare energia pulita

    Si ricava energia pulita da diverse fonti ormai, ma non si era mai visto energia proveniente da acquiloni posti in fondo al mare capaci di sfruttare le correnti per ricavare energia.

  • Leggi
    11/05/2016 - 18:48
    Fossili
    Comuni Rinnovabili 2016: i comuni italiani scelgono l'energia pulita

    Si è tenuta questa mattina a Roma la presentazione dell'undicesima edizione del Rapporto Comuni Rinnovabile 2016, la mappatura dell'innovazione tecnologica e delle reti a partire dai Comuni italiani. In 39 Comuni le energie pulite soddisfano tutti i consumi e riducono le bollette di cittadini e...