21/03/2018 - 11:28

Energie rinnovabili: realizzata la prima pila a combustibile alimentata ad acido formico

Gli scienziati di EPFL e di GRT Group hanno realizzato la prima unità integrata al mondo in grado di produrre elettricità dall’acido formico, utilizzando una pila a combustibile, in maniera sostenibile, conveniente, sicura ed efficiente dal punto di vista energetico. Il sistema è ora disponibile a scopo dimostrativo.

 

energie rinnovabili

Entro il 2020 il costo delle energie pulite sarà pari o inferiore a quello dei combustibili fossili ed entro il 2040 le fonti di energia rinnovabile soddisferanno il 40% della domanda di energia globale. Tuttavia, la dipendenza da sole e vento rende questo tipo di produzione energetica intermittente. Per questo, il futuro impone lo sviluppo di nuovi metodi per immagazzinare il surplus di energia rinnovabile, in maniera da permetterne l’utilizzo quando necessario. Il progetto “HYFORM-PEMFC” mira a superare proprio questo ostacolo: grazie alla collaborazione tra GRT Group, società che lavora per favorire la transizione energetica attraverso innovative soluzioni di stoccaggio, e il gruppo di ricerca del Professor Gabor Laurenczy dell’EPFL, è stata sviluppata una nuova macchina integrata che trasforma l’acido formico in idrogeno, e poi direttamente in elettricità tramite una pila a combustibile.
 
L’unità HYFORM-PEMFC, che utilizza l’acido formico per stoccare idrogeno, può trovare applicazione sia nell’ambito domestico, che in quello industriale: rispetto ai metodi che utilizzano esclusivamente idrogeno, è stata progettata per garantire sostanziali benefici in termini di dimensioni (1 litro di acido formico equivale a 590 litri di idrogeno a condizioni normali), facilità di trasporto, sicurezza e minori costi operativi, garantendo al tempo stesso una totale ecosostenibilità. L’utilizzo dell’unità HYFORM-PEMFC potrà riguardare, ad esempio, aree con limitato o senza accesso alla rete elettrica, nonché lo sviluppo di sistemi di trasporto di idrogeno. Il dispositivo è, per esempio, in grado di generare calore ed elettricità per uno chalet alpino in maniera totalmente ecologica e con un rifornimento veloce. La sua tecnologia è inoltre scalabile, così da poter soddisfare il fabbisogno energetico di impianti più grandi, come quelli industriali.
 
"Si tratta di un’importante pietra miliare nel nostro piano strategico volto allo sviluppo di applicazioni di stoccaggio di energia," ha commentato il CEO di GRT Group Luca Dal Fabbro. "GRT Group vuole sostenere la completa transizione verso fonti di energia rinnovabili, e di conseguenza affrontare la sfida globale della riduzione di emissioni di CO2."
Il prossimo passo per GRT Group sarà lo sviluppo di un sistema completo e integrato per lo stoccaggio di energia rinnovabile, come ad esempio quella prodotta in eccedenza dal sole durante l’estate, che potrà essere utilizzata – su richiesta – per produrre elettricità e calore durante i mesi invernali, così da rendere gli edifici autonomi dal punto di vista energetico. Questo progetto sarà la dimostrazione dei reali vantaggi economici generati dalla tecnologia di stoccaggio di energia da fonti rinnovabili e mostrerà il suo vero potenziale all’interno di un sistema energetico integrato.

Marilisa Romagno
autore

condividi su

Articoli correlati
  • Leggi
    01/01/2013 - 01:00
    Fossili

    Una pila eolica in Minnesota

    A Laverne, in Minnesota, e' stata creata grazie alla collaborazione tra il Dipartimento dell'Energia (DOE) statunitense e l'Advanced Research Projects Agency-Energy, la più grande batteria di tipo chimico in grado di alimentare al massimo dell'esercizio oltre 3000 abitazioni per la durata di circa...

  • corretta gestione pile e accumulatori
    Leggi
    07/09/2017 - 18:48
    Ambiente

    Una Pila alla Volta: al via il contest...

    Si è tenuto oggi a Roma "Una Pila alla Volta", il più importante progetto di comunicazione sul riciclo di pile e accumulatori portatili mai realizzato in Italia. La campagna, patrocinata dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, è promossa dal Centro di Coordinamento...

  • Leggi
    22/06/2014 - 00:19
    Fossili

    Presentata una pila 'super'...

    Presentato il sistema ricaricabile Magnum Green Power, la pila più eco-friendly di sempre. Presentate ufficialmente le nuove alternative ecologiche Magnum. Green Power: una singola batteria ricaricabile da 3.2V alimenterà da sola qualsiasi device.

  • Leggi
    05/04/2013 - 17:00
    Ambiente

    'Ricaricare' l'ambiente...

    I dati di Hera: in un anno avviate a recupero in tutto il territorio servito 246 tonnellate di pile esauste (solo a Bologna +10%) e 869 di batterie di auto e moto. Contengono metalli preziosi e inquinanti, il riciclo è fondamentale.