19/11/2016 - 22:22

COP22, Pulgar-Vidal (WWF): "daremo gambe" all'Accordo di Parigi

Per il WWF la COP22 ha dato sostanza a quanto previsto dall'accordo di Parigi. Ora ci vogliono i fatti.

La COP22 ha dato sostanza all’accordo di Parigi sui cambiamenti climatici in modo da renderlo presto e concretamente attuabile.
cop22_accordo_parigi
La COP22 ha dato sostanza all’accordo di Parigi sui cambiamenti climatici in modo da renderlo presto e concretamente attuabile. Lo ha detto Manuel Pulgar-Vidal
già ministro dell’Ambiente peruviano e presidente della COP20 di Lima, oggi leader Clima ed Energia del WWF Internazionale, commentando il risultato raggiunto al termine della COP22, ovvero definire nel dettaglio entro 2018 verrà definito il regolamento per attuare concretamente quanto previsto dall’Accordo di Parigi sul clima,

Il lavoro qui a Marrakech non è stato dei più affascinanti, ma è stato un passaggio chiave per ‘dare gambe’ all'accordo di Parigi” ha detto il rappresentante di WWF sottolineando come l'impegno dei Paesi nell’attuare l'accordo di Parigi sia stato sottoscritto nonostante il risultato delle elezioni degli Stati Uniti, che, almeno secondo i presupposti non sembra essere abbia portato ad una “vittoria per l’ambiente” viste le posizioni “negazioniste” di Donald Trump convinto che i cambiamenti climatici non siano un fenomeno reale. 

“Il mondo sta andando avanti e il processo verso la decarbonizzazione è irreversibile: questo slancio influenzerà tutti i settori della societ࣠ha continuato Pulgar-Vidal ricordando come già 111 Paesi abbiano ratificato l’accordo di Parigi. 

Qui a Marrakech è stato fissato un percorso per aumentare le ambizioni e aprire la strada a stringenti impegni nazionali, nonché fornire un sostegno finanziario in linea con le indicazioni della comunità scientifica e con i principi dell'equità” ha aggiunto Mariagrazia Midulla, responsabile Cima ed Energia del WWF Italia. “Nel corso dei prossimi anni, ci aspettiamo il calo dei costi delle energie rinnovabili e un'azione in scala da parte di tutti gli attori (settore privato, municipalità, investitori, governi di tutto il mondo) per accelerare la transizione verso la decarbonizzazione e lo sviluppo sostenibile. Come WWF, lavoreremo per questo” ha concluso la Midulla. 

Rosamaria Freda
Direttore Editoriale

condividi su