07/09/2018 - 11:38

Al Salone Nautico di Genova sarà presentata la nuova barca full electric di Repower

Repower presenterà alla 58° edizione del Salone Nautico di Genova, dal 20 al 25 settembre prossimi, la sua nuova creazione, una delle prime barche nate “full electric”, ricaricabile anche attraverso sistemi di ricarica veloce del mondo e-cars.

 

barca full electric

Con RepowerE, evoluzione cabinata della Reboat, una imbarcazione aperta attiva dal 2016 sul Lago di Garda, l’azienda svizzera – attiva in Italia dal 2002 – sviluppa coerentemente il proprio approccio alla mobilità elettrica, fatto di diversi prodotti, soluzioni digitali e modelli di business innovativi, a cui ha dato il suggestivo nome di “Homo Mobilis by Repower”.
La mobilità elettrica, del resto, sempre più sta penetrando il mercato automotive, facendo convergere competenze di settori diversi quali Energy e ICT verso nuove soluzioni di mobilità. Oggi la nautica rappresenta una nuova frontiera in questo campo e Repower ha l’ambizione di essere tra i primissimi players a scendere in campo.

“Il lungo viaggio di Repower nella mobilità elettrica si arricchisce di una nuova e significativa tappa, grazie a RepowerE, l’unica barca full electric che sarà presente al Salone Nautico di Genova. Si tratta dell’evoluzione cabinata di un’imbarcazione aperta, tra le prime del suo genere nel settore – ha dichiarato Fabio Bocchiola, Country Manager Repower Italia – attiva da tempo e con successo nell’ambito turistico sul lago di Garda.”

Reboat, questo il nome del modello precursore, è stata infatti un caso studio nel 2016, anno della sua entrata in servizio. Dotata di una carena innovativa, pensata per le esigenze di esercizio, alle varie velocità, di una propulsione elettrica, è alimentata da un banco modulare espandibile di batterie agli ioni di litio posizionate all’interno di vasche dedicate a centro barca, sotto il livello del ponte. Un sistema di controllo dedicato gestisce il bilancio energetico, per garantire la durata nel tempo delle batterie e l’autonomia di navigazione (indicata sul display del pilota). Ad una velocità di esercizio di 5 nodi, con un carico medio di 14 persone, le batterie previste nella configurazione standard assicurano una autonomia superiore alle 9 ore. La velocità massima è di 18 nodi. Il battello del Garda è inoltre equipaggiato con due sistemi di ricarica per le batterie, di cui uno lento, che può allacciarsi ad una presa elettrica standard.
Con il nuovo modello RepowerE parte ora una nuova sfida, che potrà avere numerose applicazioni pratiche, sopratutto in ambito turistico.

Marilisa Romagno
autore

condividi su

Articoli correlati
  • Leggi
    10/05/2016 - 03:03
    Mobilità
    Askoll lancia lo scooter elettrico biposto e la bicicletta a pedalata assistita da uomo

    Dopo il successo di eB1 e eS1, presentati nel 2015, l’azienda vicentina primo produttore e distributore di una gamma di veicoli elettrici Made in Italy, vuole ribadire il suo ruolo di leader nel settore della mobilità sostenibile lanciando sul mercato due nuovi modelli: eB2, il nuovo modello di...

  • Leggi
    01/01/2013 - 01:00
    Fossili
    Al via il primo ponte elettrico con i Balcani

    Terna - Rete Elettrica Nazionale ha firmato l'accordo definitivo per la partnership strategica con l'operatore di trasmissione locale CrnoGorski Elektroprenosni Sistem AD ("CGES") e lo Stato del Montenegro, in qualità di socio di maggioranza di CGES, per realizzare l'interconnessione elettrica...

  • Repower, l’energia che ti serve
    Leggi
    06/11/2018 - 13:13
    Efficienza
    Repower, l’energia che ti serve

    Tra i primi operatori svizzeri nella generazione da fonti rinnovabili, il gruppo Repower opera sulle principali Borse elettriche europee ed è a

  • Leggi
    03/06/2013 - 17:00
    Mobilità
    A Grosseto il primo bus elettrico da 12 metri d'Europa

    La città di Grosseto compie un concreto passo nell'ambizioso progetto che punta a rendere il capoluogo maremmano una Smart City. E' infatti entrato in servizio il primo bus elettrico d'Europa da 12 metri nell'ambito del progetto E-life, che ha dato vita ad una joint venture in partnership con...