17/03/2022 - 17:53

Il richiamo delle foreste. Guida a foreste, boschi e alberi in Italia

In occasione della Giornata internazionale delle foreste (21 marzo) esce la prima guida alle foreste in Italia, realizzata in collaborazione con FSC® Italia. Quasi 40 foreste e oltre 100 itinerari in tutte le Regioni, isole comprese, per scoprire la magia del bosco e la grande bellezza degli alberi, per capire il nostro Paese immergendosi nel suo verde profondo e per proteggere questo patrimonio.

foreste

Nel nostro Paese ci sono 11 milioni di ettari di “selve oscure” e solari pinete, faggete vetuste e giovani vivai. Sono una bellezza verticale, profonda e resiliente ma anche una risorsa preziosa per affrontare la crisi climatica e i suoi impatti. Sono un bene comune perché forniscono “servizi” alla comunità: aria e acqua pulite, biodiversità, tutela del suolo, fissazione della CO2. Sono un monumento naturale e culturale perché raccontano storie e offrono svago e benessere. Con “Il richiamo delle foreste”, Altreconomia, in collaborazione con FSC Italia, ha mappato e proposto ai lettori  e ai viaggiatori 38 foreste e oltre 100 luoghi, itinerari, cammini e sentieri, dalla Valle d’Aosta alla Sicilia. Una guida turistica e culturale, orientata alla sostenibilità, ricca di riflessioni e informazioni sulle foreste italiane ma anche di indicazioni pratiche per visitare luoghi spesso maestosi e spettacolari in tutta Italia.

I boschi italiani sono un patrimonio di biodiversità: dal Gran Bosco di Salbertrand in Piemonte alle faggete vetuste del Patrimonio Unesco, dalle solari pinete costiere toscane, alle foreste “sonore” da cui si producono i violini, dagli alberi “monumentali”, come i Giganti della Sila o gli agrifogli siciliani, fino alla profumata macchia mediterranea. “Il richiamo delle foreste” è una guida importante, che si rivolge agli appassionati ma anche a sempre più un nutrito gruppo di "turisti  responsabili", che si stanno avvicinando ad un turismo curioso, attento all’ambiente e al benessere.

Perché le foreste siano importanti per l'uomo lo ribadisce Diego Florian, Direttore di FSC Italia nell’introduzione: “Le foreste hanno accompagnato l’uomo fin dalla sua comparsa sul pianeta Terra, tra i 200.000 e i 300.000 anni fa: sono il luogo dove i primati vivevano prima di scendere a terra e camminare eretti; sono state il suo primo rifugio, la sua prima fonte di cibo e materia prima, il suo primo luogo di culto”. Con la prefazione di Alessandra Stefani, Direttore generale Direttore generale del Mipaaf e un contributo dello scrittore e divulgatore Daniele Zovi, già comandante del Corpo Forestale dello Stato per il Triveneto.

Scrive Alessandra Stefani: “C’è sempre un buon motivo per andare per boschi e questo libro ne offre qualcuno in più, raccontandone aspetti sconosciuti, come la storia delle specie legnose che incontriamo, come sono state modellate per arrivare sino a noi, come potrebbero diventare evolvendosi di stagione in stagione, le traversie che hanno passato e di cui vediamo le tracce, o le cicatrici che gli eventi hanno lasciato”. Così Daniele Zovi: “Siamo in un periodo molto difficile, con scenari futuri molto preoccupanti e la consapevolezza dei danni che continuiamo a causare all’ambiente ci dà grande angoscia: entrare nel bosco, respirare, osservare con attenzione può farci stare meglio e consolarci. Ma non può bastare. Stare nella natura, conoscerla bene, è necessario per essere meno aggressivi nei confronti delle piante, degli animali e, perché no, dei nostri simili”.

Schede a cura di: Diego Florian, Direttore di FSC Italia; Alberto Pauletto, Communication manager di FSC Italia; Marianna Usuelli, giornalista e autrice per Altreconomia. La mission di FSC Italia - partner di Altreconomia nella realizzazione di questo libro - è promuovere la gestione attiva e sostenibile dei boschi, bilanciando interessi ambientali, sociali ed economici e garantendo, grazie alla certificazione, produzioni responsabili nella filiera forestale e la valorizzazione dei servizi ambientali offerti dai boschi.

Tommaso Tautonico
autore

condividi su

Articoli correlati
  • Leggi
    08/04/2013 - 18:15
    Ambiente
    Centraline meteo nei boschi: studiare il clima per vivere meglio in città

    Da qualche mese i visitatori del Parco Nord di Milano, del Bosco Fontana e della Foresta Carpaneta di Mantova avranno notato delle particolari strumentazioni collocate tra i rami degli alberi. Sono le centraline meteo che il progetto EMoNFUr Life+ 10 Env/It/399 sta utilizzando nei suoi lavori di...

  • distruzione delle foreste
    Leggi
    16/12/2020 - 16:27
    1mln di persone all'UE: basta a finanziare la distruzione delle foreste

    Oltre 1 milione le persone hanno partecipato alla consultazione europea per chiedere una normativa comunitaria che ponga fine alla circolazione sul mercato europeo prodotti con un impatto negativo sulle foreste.  

  • Leggi
    01/01/2013 - 01:00
    Ambiente
    Boschi a rischio climatico

    Durante l'incontro "Da Kyoto a Copenaghen: per un nuovo patto sul clima.Costi e benefici della conservazione della natura", organizzato dal Comitato Promotore Tecnico-Scientifico per un sistema di contabilita' e bilancio ambientale e presieduto dall'onorevole Paolo Cento, e' stato presentato lo...

  • 2020 anno delle foreste
    Leggi
    12/02/2020 - 18:54
    Ambiente
    2020 anno delle foreste. FSC: piantare alberi e valorizzare quelle esistenti

    Dalla COP26 all’Anno internazionale della salute delle piante, passando per l’International conference on sustainable development, il Forum sulle foreste delle Nazioni Unite e la EU Green Week, i prossimi 12 mesi saranno importantissimi per ribadire la centralità di alberi e foreste nella lotta ai...