24/01/2023 - 18:20

Attualità: Pinterest dice che la carta rimane il supporto preferito dalla GenZ e Millennials nel 2023

I Pinterest Predicts del 2023 dicono che la carta, quest’anno, sarà anche al centro del benessere e della creatività degli internauti e, in particolar modo, di GenZ e Millennials.

 

Pinterest, GenZ e Millennials

Più di 400 milioni di persone nel mondo usano Pinterest per trovare suggerimenti, suggestioni che li aiutino a pianificare il loro futuro e da qualche anno il social network delle immagini propone un’analisi approfondita di queste ricerche riassunte in un report selezionando una trentina di tendenze considerate più promettenti per l’anno in entrata. I Pinterest Predicts del 2023 dicono quindi che la carta, quest’anno, sarà anche al centro del benessere e della creatività degli internauti e, in particolar modo, delle nuove generazioni.

Nello specifico, il report suggerisce come GenZ e Millennials considerino la carta il supporto ideale a cui affidare le proprie emozioni più intime e amino dedicarsi ad attività terapeutiche che utilizzano la scrittura per raggiungere un maggior equilibrio e benessere psicofisico. Dopo tanto “parlare” di benessere e salute mentale, insomma, le persone vogliono ora trovare degli sfoghi creativi per stare meglio con se stesse. Questo aspetto è dimostrato dalla forte crescita delle ricerche connesse all’art journal terapeutico (+3755%), alla scrittura terapeutica (+1840%) e alla stesura di un diario (+220%).

L’analisi, inoltre, individua un crescente interesse del pubblico per un utilizzo creativo della carta, protagonista assoluta di una nuova tendenza artistica che nasce dalla necessità di allontanarsi dal mondo digitale e di dedicarsi nuovamente ad attività manuali. La carta diventa così un materiale da reinterpretare attraverso realizzazioni artistiche come anelli di carta (+1725%), animali di carta (+385%), origami (+175%), mobili in cartapesta (+60%) e il quilling (la tecnica che utilizza riccioli di carta per disegnare) che registra un +60%.

Marilisa Romagno
autore

condividi su