07/06/2014 - 20:25

Nuove meduse nel Mar Mediterraneo: la barriera per un bagno sicuro e pulito

Dopo la recente scoperta nell'Alto Adriatico di nuova specie aliena, crescono gli interrogativi sulla presenza di meduse nel Mar Mediterraneo. Ma per rendere l'estate più serena e pulita agli amanti del mare, arriva la nuova versione della barriera anti-meduse. Composta di una parte superiore galleggiante, per restare a pelo dell'acqua, e da una rete a maglia fine, la soluzione permette bagni più sicuri e puliti in quanto è in grado di bloccare, oltre alle meduse, anche alghe e rifiuti.
Dopo la recente scoperta nell'Alto Adriatico di nuova specie aliena, ribattezzata "Pelagia benovici", crescono gli interrogativi sulla presenza di meduse nel Mar Mediterraneo. Negli ultimi anni, infatti, il Mare Nostrum sta conoscendo una proliferazione di questo genere di creature. Se da un lato alcune specie di meduse sono innocue, altre possono dar molto fastidio quando entrano in contatto con l'uomo, come ad esempio la "Pelagia noctiluca" che provoca dolorose irritazioni appena viene sfiorata. La presenza di queste creature marine rappresenta quindi una criticità che si aggiunge ad altri fattori in grado di turbare la serenità di un bagno in mare. Oltre alle meduse, infatti, ai bagnanti capita di fare i conti con la presenza in mare di alghe o elementi estranei trasportati dalla rete fognaria, dalle macchie schiumose a rifiuti di vario genere.

Per garantire anche quest'anno un'estate più serena e pulita a tutti gli amanti del mare, arriva una speciale barriera galleggiante pensata per bloccare al largo alghe, meduse e spazzatura in genere. Formata da una parte emergente gonfiabile e da una rete a maglia fine che si immerge sotto la superficie dell'acqua per circa 70 centimetri, la barriera è in grado di contrastare il sopraggiungere a riva di rifiuti prodotti dall'uomo, macchie inquinanti o schiume degli scarichi fognari, ma soprattutto ideale per arrestare meduse e alghe. La barriera anti-meduse, proposta dall'emiliana Airbank, azienda leader nel settore della sicurezza ambientale, è molto semplice da posizionare: è sufficiente metterla al largo della spiaggia in modo che delimiti l'area di balneazione da proteggere, ed ogni oggetto o forma di vita indesiderata non potrà penetrare. In questo modo sarà molto semplice anche ripulire le acque, in quanto basterà provvedere alla raccolta di tutti i rifiuti bloccati all'esterno della barriera con un solo passaggio.

"Anche quest'anno, in coincidenza con le arrivo dell'estate, si riaccende il dibattito sulla presenza di meduse in mare" ha dichiarato Gloria Mazzoni, General Manager di Airbank. "In attesa di chiarire le cause che favoriscono il proliferare di queste creature marine volevamo trovare una soluzione per rendere il bagno in mare sicuro e pulito. Con questa barriera ora è possibile. I bagnanti potranno così godersi nel massimo relax i giorni di meritata vacanza, senza dover correre il pericolo di imbattersi in punture fastidiose o, peggio, in acque non molto pulite". Airbank è l'azienda leader in Italia nel settore dell'antinquinamento e della sicurezza ambientale, ma soprattutto un'azienda a bassissimo impatto ambientale. Grazie al suo impianto fotovoltaico, infatti, è autonoma dal punto di vista energetico.
Tommaso Tautonico
autore

condividi su