21/02/2018 - 16:01

Mobilità sostenibile. Nasce Homo Mobilis, il nuovo portale sulla mobilità elettrica

Nasce Homo Mobilis il nuovo portale sull’auto elettrica di Repower. Quattro sezioni tematiche e tre profili social per il lancio del portale online sulla mobilità elettrica in Italia

Mobilità sostenibile, mobilità elettrica

Nasce oggi “Homo Mobilis”: nome latino e anima tutta italiana per il nuovo portale sull’auto elettrica di Repower, gruppo leader da oltre cent’anni nel settore dell’energia elettrica.
Il portale del gruppo energetico si prefigge di informare i lettori su tutte le tematiche che riguardano la mobilità sostenibile, con quattro sezioni tematiche: A ruota libera darà spazio e voce alle ultime novità e tendenze in fatto di mobilità elettrica, per uno sguardo che travalica i confini nazionali e ci guida alla scoperta delle novità più interessanti del settore in Italia e all’estero.
Perle di mobilità è la sezione in cui i dettagli tecnologici e le ultime normative in tema di mobilità sostenibile la faranno da padrone: uno sguardo tecnico per comprendere e seguire un settore in rapida evoluzione. Diario di viaggio darà spazio alle iniziative e agli eventi di Repower per incentivare lo sviluppo della mobilità elettrica in Italia. Sempre in questa sezione troveranno spazio i Compagni di Viaggio, tutti i soggetti protagonisti di collaborazioni prestigiose sviluppate con Repower nel mondo della mobilità elettrica

Nella sezione “Ricarica 101 e dintorni” troveranno spaziostorie, racconti, interviste sui luoghi più belli d’Italia, gli itinerari più famosi e quelli meno conosciuti, approfondimenti sulle 200 strutture di eccellenza – hotel e ristoranti di pregio, campi da golf, eccellenze enogastronomiche – che hanno installato stazioni di ricarica Repower, diventando tappe di un viaggio sostenibile alla scoperta delle bellezze italiane.  

Il design del portale prende spunto dalla creatività dell’illustratore e graphic designer Michele Tranquillini che, in esclusiva per Repower, immagina e disegna in homepage di Homo Mobilis la Mobilità Del Futuro: un auto elettrica stilizzata posta al centro di una galleria del vento immaginaria dove girano vorticosamente parole, oggetti e persone, tutti a loro modo interpreti di questa nuova visione della mobilità che ci aspetta.Homo Mobilis è anche social: su FacebookInstagram e Twitter con il nome hmbyrepower.
Il progetto “Homo_Mobilis by Repower” è stato realizzato in collaborazione con l’agenzia di comunicazione corporate eoscomunica.

Marilisa Romagno
autore

condividi su

Articoli correlati
  • Leggi
    14/01/2015 - 15:00
    Mobilità
    A2A e Repower: accordo per la mobilità elettrica

    A2A e Repower hanno concluso un accordo per rendere accessibili a un numero maggiore di utenti le infrastrutture di ricarica per i veicoli elettrici. Grazie a questa nuova collaborazione, ai clienti di Repower (che hanno scelto il prodotto Verde Dentro) è stata consegnata una tessera con la quale...

  • ABB partner del progetto europeo di mobilità elettrica Unit-E per guidare a emissioni zero
    Leggi
    02/08/2016 - 23:01
    Mobilità
    ABB partner del progetto europeo di mobilità elettrica Unit-E per guidare a emissioni zero

    ABB, Gruppo leader nelle tecnologie per l’energia e automazione, fornirà 4 stazioni di ricarica veloce multistandard posizionate tra Genova e Beausoleil (Mentone). Le colonnine non saranno collocate lungo l’Autostrada dei Fiori, ma nelle immediate vicinanze di alcune sue uscite non ancora...

  • Leggi
    24/07/2014 - 16:30
    Mobilità
    Bergamo sostiene la mobilità elettrica

    Bosifil Spa sceglie Scame Parre per la ricarica della prima BMW I3 elettrica italiana. Le due aziende bergamasche hanno in comune una lunga tradizione imprenditoriale, ma anche un occhio di riguardo per l'innovazione e la sostenibilità ambientale.

  • Leggi
    13/09/2013 - 18:00
    Mobilità
    Cresce la mobilità elettrica in Umbria

    Sottoscritto il protocollo d'intesa tra Enel, Regione Umbria e tredici Comuni per dotare il territorio di infrastrutture di ricarica innovative, valorizzando anche dal punto di vista ambientale i circuiti turistico-religiosi, che ogni anno registrano centinaia di migliaia di visitatori.