18/01/2021 - 12:17

La terra è il mio tesoro: a scuola di sostenibilità ambientale e riduzione dei consumi

La campagna ambientale per le scuole primarie di 7 province coinvolge circa 50 mila bambini che affronteranno il delicato, quanto importante tema, dell'impronta ecologica, sensibilizzando alla riduzione dei consumi e degli sprechi.

 

sostenibilità ambientale, riduzione dei consumi

Sostenibilità ambientale e riduzione dei consumi sono al centro della campagna educativa “La terrà è il mio tesoro, la esploro e la proteggo” promossa da Giunti Scuola e Alpitour che coinvolge circa 50.000 bambini delle classi III, IV, V delle scuole primarie di 7 province: Torino, Milano, Verona, Bologna, Roma, Napoli e Catania.

Il progetto è alla seconda edizione, dopo il successo del primo anno, nonostante le restrizioni imposte alle scuole dalla pandemia. In un momento complesso come quello che stiamo vivendo, Alpitour ha voluto infatti riconfermare il proprio sostegno nei confronti della campagna educativa realizzata insieme a Giunti Scuola.
I docenti delle 2.000 classi che hanno aderito quest’anno, guidati da materiali e libri per parlare di questi temi anche ai più piccoli, hanno il compito di coinvolgere i bambini e le famiglie nel delicato tema dell’ “impronta ecologica” di ciascuno e della consapevolezza di quanto ogni azione possa incidere sull’equilibrio ambientale.

Si tratta di una campagna crossmediale realizzata a più livelli: sono stati confezionati 2.000 kit, in arrivo in questi giorni nelle classi partecipanti, con materiali informativi, ludici e didattici che utilizzano un linguaggio attento alle emozioni dei bambini, per svolgere attività a scuola e a casa; sono stati predisposte 50.000 copie del libro “Tacitus e l’impronta ecologica”, scritto per l’iniziativa e destinato a ogni bambino con un racconto, delicato e divertente, di una famiglia alle prese con la difficile sfida di ridurre la propria impronta ecologica: la storia si serve di un linguaggio in grado di stimolare l’azione concreta e autonoma, oltre a determinare una consapevolezza duratura.Punto di riferimento digitale dell’intera campagna è il sito di riferimento www.terramiotesoro.it, ricco di contenuti e materiali editoriali per approfondire i temi proposti. 

Tutte le classi che hanno aderito alla campagna possono inoltre partecipare al concorso a premi dal titolo “La nostra classe lascia il segno” realizzando entro il 31 marzo 2021 la propria impronta ecologica, un elaborato che raccoglie i disegni e pensieri di tutti i bambini della classe. Ciascuno individuerà il proprio maggior spreco e l’azione sostenibile che lo contrasta. Gli elaborati saranno pubblicati sul sito www.terramiotesoro.it dove chiunque potrà votarli entro il 7 maggio 2021. Tutte le attività sono pensate per essere svolte in sicurezza in classe, dal momento che le lezioni delle scuole primarie si svolgono ancora in presenza. Tuttavia, in considerazione dell’evolversi dell’attuale emergenza sanitaria, Alpitour e Giunti Scuola hanno già previsto anche una modalità online, che sarà attivata in caso di necessità.

Giunti Scuola, società del gruppo Giunti da sempre in prima fila sul fronte dell’innovazione nell’editoria scolastica e Alpitour, primo operatore turistico italiano da sempre attento a temi di carattere educativo e ambientale, hanno rinnovato la loro partnership con l’obiettivo di confermare un impegno congiunto verso la necessità di accompagnare i bambini in un percorso di confronto e comprensione sui rischi ambientali e sui comportamenti virtuosi per il futuro del nostro pianeta. 

Il grande successo riscontrato anche in questa seconda edizione conferma la convinzione dei promotori che i temi siano di grande interesse, anche in continuità con le linee guida sulla scuola proposte nell’Agenda per lo sviluppo sostenibile 2030, sottoscritta dai 193 Paesi membri dell’ONU e recepita dal MIUR (Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca) nel Piano per l’Educazione alla sostenibilità. 

Marilisa Romagno
autore

condividi su