Visualizzazioni: 1
01/08/2013 - 13:00

La Ecodesign Collection di Lessmore arreda festAmbiente 2013

Dal 9 al 18 agosto, nel Parco della Maremma si svolgerà la XXV edizione del Festival Nazionale di Legambiente che quest'anno sarà dedicato alla Bellezza. Un quarto di secolo all'insegna della musica, dell'ecologia e della legalità. Festambiente, il Festival nazionale di Legambiente, riapre i battenti dal 9 al 18 agosto 2013, a Rispescia (Grosseto), nel Parco della Maremma.
La XXVesima edizione sarà dedicata alla Bellezza, in tutte le sue forme ed espressioni, partendo proprio dalla musica che anche quest'anno vedrà intrecciarsi artisti di fama nazionale e internazionale per uno degli eventi estivi più attesi, che conferma ogni anno circa 80mila visitatori. Ogni giorno cinema, mostre mercato, dibattiti, Città dei bambini e ristorazione tradizionale, biologica e vegetariana per un evento che si è prefissato lo scopo di ridurre al minimo il
proprio impatto ambientale
arrivando al 90% della raccolta differenziata, con pannelli fotovoltaici per l'elettricità e quelli solari per l'acqua, usando in ogni punto ristoro stoviglie interamente biodegradabili e servendo l'acqua solo in brocca. Tutto questo nel rispetto dell'ambiente per ribadire l'importanza di uno stile di vita consapevole e sostenibile. Festambiente ha adottato misure concrete per abbattere il proprio impatto ambientale aderendo anche quest'anno alla campagna Azzero CO2. In questo contesto è nata la collaborazione tra festaAmbiente e Lessmore, il marchio che con la Ecodesign Collection disegnata dall'architetto Giorgio Caporaso è in perfetta sintonia con il rispetto totale per l'ambiente e che al contempo esprime appieno il concetto di bellezza e di gusto orientato all'essenziale e all'eleganza.

Tutti gli arredi e i complementi della linea Ecodesign Collection sono ispirati al design modulare e componibile, e per elementi ispirandosi anche ad una possibilità comune della contaminazione/separazione e disassemblabilità. Diversi materiali, primo fra tutti il cartone, ma anche il legno e il metacrilato, vengono combinati tra loro per dare vita a prodotti resistenti, capaci di durare nel tempo. Non solo. I materiali impiegati sono spesso già riciclati, o certificati FSC, come nel caso del legno. Ma ad essere ecosostenibile è anche il modo in cui si è scelto di utilizzarli. La maggior parte degli elementi sono combinati tra loro ad incastro oppure avvitati o incollati per monomateriale. In questo modo possono essere successivamente scomposti, disassemblati e riciclati. Ad esempio, i singoli moduli di More_Light possono dare vita a una libreria dalle forme più diverse, ma all'occorrenza possono trasformarsi in sedia. Lo stesso vale per Tappo, che è lampada, contenitore porta oggetti, ma anche tavolino. E ancora X2Chair, una sofisticata chaise longue che con un semplice gesto può essere capovolta e diventare un'elegante poltroncina.

Le creazioni firmate Giorgio Caporaso, insignite di importanti riconoscimenti, oltre ad essere protagoniste di mostre d'arte e manifestazioni a livello internazionale, arrederanno importanti spazi di festAmbiente: il back stage degli artisti e il Palco dei dibattiti. Inoltre saranno presenti nel primo prototipo di Casa ecologica in Italia: una struttura visitabile all'interno della festa e verranno utilizzati presso gli stand dell'Ecomercato.
Tommaso Tautonico
autore

condividi su