Visualizzazioni: 16
20/04/2017 - 17:03

Educazione ambientale: i giovani protagonisti dell’Earth Day

Green Cross contribuisce alla Giornata Mondiale della Terra con una serie di iniziative dedicate ai giovani. Dal 21 al 25 aprile a Roma l'associazione organizzerà una serie di incontri dedicati all'educazione ambientale.
educazione ambientale
Favorire le capacità d’innovazione dei giovani e produrre un cambiamento efficace per tutelare il Pianeta. È questo il contributo di Green Cross per la Giornata mondiale della Terra che si celebra il 22 aprile. Dal 21 al 25 aprile, Green Cross sarà protagonista di una serie di incontri dedicati all’educazione ambientale al fianco dei Ministeri dell’Ambiente e dell’Istruzione, e con gli studenti della sua rete di scuole farà arrivare la voce delle nuove generazioni ai leader della Terra.

Prima tappa, il 21 aprile per l’“Educazione ambientale in festival”. Oltre 40 ragazzi dell’Istituto d’istruzione superiore “Francesco Orioli” di Viterbo, del network di Green Cross, parteciperanno al dialogo e al confronto internazionale sui temi dell’'ecologia e dell’'economia sostenibile con istituzioni, associazioni e cittadini. Il lavoro dei gruppi sarà poi ripreso dai “rapporteur” in un appello finale che verrà consegnato a giugno ai leader della Terra che si riuniranno per il G7 Ambiente a Bologna.

Quindi, gli Stati generali dell’Ambiente il 22 aprile. I giovani e la loro creatività, fondamentale  risorsa per il cambiamento, saranno al centro dell’intervento del presidente di Green Cross Elio Pacilio “Ecologia 2.0: l’educazione ambientale al tempo dei social”: "Le App, i videogiochi, le piattaforme web sono straordinari strumenti capaci di supportare la conoscenza e facilitare il confronto sulle questioni ambientali - dichiara Elio Pacilio -. Ma per formare lo spirito critico dei ragazzi non bastano. Occorre un adeguato approfondimento in classe e a casa, affinché le informazioni possano essere capite e decodificate, e non si perdano nei meandri della “liquidità” del web".

Pacilio illustrerà esempi di progetti didattici di successo e analizzerà opportunità e ostacoli offerti dalle nuove tecnologie, suggerendo agli insegnanti soluzioni per una società sostenibile e innovativa. Un’esperienza pluriennale quella della Ong, che da 25 anni promuove e realizza il concorso nazionale “Immagini per la Terra”: l’iniziativa ha coinvolto oltre 2 milioni di studenti e circa 50.000 scuole di tutte le regioni e grazie ai premi attribuiti a ogni edizione ha avviato, sostenuto e supportato più di 300 interventi di tutela ambientale. Il contributo di Green Cross proseguirà anche dopo la Giornata mondiale della Terra. Il 27 aprile Valerio Rossi Albertini, fisico-chimico del Cnr e membro del comitato scientifico dell’Ong, terrà un laboratorio per gli studenti dell’Istituto Pio IX di Roma e li condurrà in un viaggio interattivo alla scoperta della scienza e delle tecnologie che si “nascondono” nelle cose di tutti i giorni.
Tommaso Tautonico
autore

condividi su

Articoli correlati
  • energia
    Leggi
    15/03/2017 - 16:59
    Attualità

    “Energia per restare”: il progetto di...

    In Senegal la migrazione è una necessità. Si fugge dalla siccità, dalla povertà, dalla fame mettendo a rischio la vita alla ricerca di un futuro migliore.

  • educazione ambientale
    Leggi
    17/11/2016 - 16:57

    Immagini per la Terra: è l’ora dell’...

    Ai nastri di partenza la XXV edizione del concorso nazionale “Immagini per la Terra”, iniziativa di educazione ambientale rivolta alle scuole di ogni ordine e grado che si svolge sotto l’Alto patronato del Presidente della Repubblica e in collaborazione con il MIUR.