11/12/2014 - 21:06

Ultime ore alla COP20: diretta streaming con Italian Climate Network

In diretta dalla COP20 di Lima con Italian Climate Network, FIMA e Giornalisti nell'Erba. Presentato il lavoro del think-tank italiano sull'equità intergenerazionale. Venerdì 12 dicembre alle ore 19 (ora italiana) Italian Climate Network, in collaborazione con FIMA,
Parteciperanno al collegamento i delegati di Italian Climate Network presenti a Lima, tra cui Veronica Caciagli, Federico Antognazza, Federico Brocchieri e Francesca Mingrone, insieme agli altri italiani presenti a Lima: Mauro Albrizio di Legambiente, Mariagrazia Midulla del WWF Italia, i giornalisti ambientali Daniele Pernigotti e Lou del Bello.

In collegamento dall'Italia i giornalisti Sergio Ferraris e Luca Lo Re, Mauro Buonocore del CMCC ed Erik, giovane Giornalista nell'Erba. Ospite del collegamento anche Sergio Castellari, Focal Point dell'IPCC per l'Italia e tra i fondatori dell'Italian Climate Network.

Temi centrali della discussione saranno lo stato di avanzamento dei negoziati, che vivranno proprio in quelle ore il momento cruciale per la definizione della bozza di testo su cui costruire il nuovo trattato globale sul clima che dovrà essere firmato a Parigi nel dicembre 2015, e il ruolo che hanno rivestito anche nella COP20 i giovani, che stanno strenuamente combattendo la battaglia intorno al tema dell'Equità Intergenerazionale - tematica su cui l'Italian Climate Network, insieme ai suoi partner, ha lavorato nel corso del 2014, realizzando la Dichiarazione Italiana sull'Equità Intergenerazionale.

Il documento è frutto del lavoro di 5 tavoli tematici (Diritto & Giustizia, Governance, Partecipazione Giovanile, Educazione, Energia e Agricoltura) a seguito di un lavoro di confronto tra i giovani che hanno partecipato e i partner, culminato in una giornata lavorativa organizzata presso la Luiss Sostenibile con l'ausilio dei partner del progetto (WWF, Rete Clima, FutureDem, Young Professional in Foreign Policy e Tilt).
"Il progetto ha dimostrato che i giovani possono e devono essere coinvolti nei processi decisionali che riguardano il loro futuro: l'empowerment dei giovani passa anche dai negoziati sui cambiamenti climatici" afferma Veronica Caciagli, presidente di Italian Climate Network. 


Secondo Federico Brocchieri, responsabile del progetto, questa è stata l'occasione per "ribadire come l'Equità Intergenerazionale sia un tema centrale nella definizione dei principi della convenzione UNFCCC e dovrà, con ancora più forza, assumere un ruolo fondamentale nella definizione delle politiche climatiche e non solo per il futuro prossimo".

Sulla stessa linea anche Paolo Viganò, responsabile di Rete Clima, partner del progetto, che afferma "Il lavoro svolto ha portato a proporre soluzioni per dare concretezza a questa istanza di equità tra le diverse generazioni, portando proposte che indichino uno sviluppo più equo e più rispettoso anche delle esigenze di chi  abiterà domani il nostro Pianeta".
Andrea Pietrarota
Direttore Responsabile

condividi su