01/01/2013 - 01:00

Rimedi contro il caldo

Per fortuna si prevede un weekend che regalerà un po' di tregua dal caldo eccessivo di questi ultimi giorni. Ma l'estate non è ancora finita, perciò abbiamo deciso di suggerirvi dei rimedi per proteggersi ed evitare malesseri per colpa delle alte temperature
 
Le elevate temperature estive fanno soffrire ancora tutta l'Italia, specialmente in città dove non è possibile trovare sollievo magari con un tuffo al mare. I soggetti più colpiti da malesseri dovuti al caldo eccessivo solo soprattutto le persone anziane e i bambini
 
Per restare in salute ed evitare malesseri, è bene adottare alcune precauzioni quali, ad esempio, evitare di uscire o esporsi al sole nelle ore più calde della giornata (dalle 12 alle 18) che nelle città sono accompagnate da un aumento della concentrazione di ozono nell'aria, bere molto e seguire un'alimentazione sana e ricca di frutta e verdura che contengono una grande percentuale di acqua. Inoltre ricordate di utilizzare delle protezioni solari adeguate al vostro fototipo, e di proteggere con attenzione la pelle dei vostri bambini con protezioni elevate e di utilizzare un copricapo.
 
È importante ricordarsi di bere anche se non si ha sete: l'intensità di questo "segnale di allarme" naturale dell'organismo diminuisce con l'avanzare dell'età, aumentando il pericolo di disidratazione. Inoltre bisogna evitare di bere alcolici, caffè, bevande gassate o zuccherate che hanno un effetto diuretico per cui l'acqua espulsa non è più disponibile per i processi di raffreddamento dell'organismo, quale la sudorazione. 
 
Vanno evitate anche le bevande troppo calde per l'effetto di aumentare la temperatura corporea, o troppo fredde per il possibile rischio di crampi e congestioni. La temperatura ideale di una buona bibita, quella che permette un veloce assorbimento e un giusto raffreddamento, dovrebbe essere attorno ai 10 gradi, né troppo fredda né troppo calda.
 
Ricordate di indossare vestiti di colore chiaro che non trattiene il calore, non aderenti e possibilmente in fibre naturali. Inoltre, se per la casa o il luogo di lavoro avete adottato la soluzione del condizionatore per combattere il caldo estivo, ricordate che è importante pulirne i filtri periodicamente, covo di polveri e batteri, e regolare la temperatura intorno ai 25/27 gradi centigradi, non troppo più bassa rispetto a quella esterna per evitare bruschi sbalzi di temperatura e conseguenti raffreddori.
 
Se si assumono farmaci con continuità, è importante consultare il medico per informarsi sugli eventuali effetti e reazioni delle combinazioni caldo/farmaco o sole/farmaco. Tra le più frequenti, vi è l'eccessiva sensibilizzazione alla luce o i cali di pressione ed il rischio di svenimento. Anche l'uso di eventuali integratori di sali minerali deve essere concordato con il medico: potrebbero esservi pericolose interazioni sia con la patologia che con i farmaci che si prendono abitualmente.
 
Ricordatevi anche dei vostri animali domestici e delle vostre piante: acqua sempre fresca per gli amici animali e abbondante per le piante che ne hanno bisogno.
Mara Giuditta Urriani
autore

condividi su