01/11/2009 - 09:46

Lavorare nel turismo in natura per uscire dalla crisi

In occasione del 75° anno di fondazione del Parco Nazionale del Circeo si terra' i prossimi 27-28-29 novembre 2009 a Sabaudia il XVII Meeting Nazionale dell'A.I.G.A.E dal titolo "LAVORARE NEL TURISMO IN NATURA PER USCIRE DALLA CRISI" in cui si parlera' delle professioni, prospettive e opportunità per un rilancio del turismo nei parchi e nelle Aree Marine Protette.
I tre giorni del meeting saranno così suddivisi: il 27 novembre giornata di formazione, diretta alle Guide, ai Direttori, ai Funzionari di aree protette e Guardiaparco.
Si potra' infatti scegliere tra un modulo di formazione sulla Natura dal titolo "Da più 100 a meno 100, la descrizione di un territorio sopra e sotto il livello del mare: metodi, similitudini, comunicazione per spiegare due aree attigue che spesso non dialogano fra loro" e un modulo di formazione tecnico su "Il marketing e la comunicazione ambientale. Nuove opportunità per i Parchi e le Guide Ambientali Escursionistiche".
Seguirà il 28 novembre il convegno, e infine il 29 novembre l'Assemblea Nazionale dei soci Aigae.
Tre i punti su cui lavorare: a) il confronto tra le tre figure individuate nell'Unione viene inteso come importante contributo alla vita futura dei parchi e alla qualità nella fruibilità degli stessi; b) l'inserimento tra le guide ambientali anche di quelle subacquee che formazione, mercato, e professionalità rivendicano come figure sempre più importanti; c) il turismo verde, individuato quale settore in crescita del comparto turismo, prezioso bacino di sviluppo e professionalità, su cui puntare sempre di più in alternativa al turismo classico che da anni gravita nel nostro Paese.
Durante il convegno si analizzeranno le situazioni attuali, siano esse positive o meno, fino ad arrivare a lanciare proposte per una futura maggiore sinergia, chiedendo a ogni "attore" di offrire il meglio della propria professionalità oltre i limiti attuali ma, soprattutto, chiedendo di sforzarsi di vedere negli altri un ulteriore possibile partner, compagno di viaggio e referente, all'insegna dell'obiettivo unico e comune costituito dalla crescita di efficienza, di immagine e fruibilità dell'area protetta in cui si opera. Un nuovo passo avanti verso la definizione di strategie, sinergie e accordi per una migliore azione in comune tra chi nei parchi lavora e tra chi nei parchi crede e in essi vede il proprio futuro e quello delle generazioni a venire.
 
Lisa Zillio
autore

condividi su