08/06/2016 - 17:51

Italian Climate Network presenta a Milano giovedì 16 Giugno due libri con le ultime (buone) notizie sul clima.

Gli autori de “Il mondo dopo Parigi” e “Il clima è (già) cambiato” di Edizioni Ambiente incontrano il pubblico alle 18,30 presso Patagonia in Corso Garibaldi 127. Qual è la buona notizia sul cambiamento climatico ormai sotto i nostri occhi tutti i giorni? Stefano Caserini ne ha scritte ben 10 nel suo “Il clima è (già) cambiato”; insieme a Emanuele Bompan e Federico Antognazza nell’ebook “Il mondo dopo Parigi” presenta le prospettive e le opportunità che l’accordo di dicembre ha aperto a tutto il mondo. Ma la grande, buona notizia di cui si parlerà giovedì 16 giugno da Patagonia a Milano è lo scorgere insieme un futuro possibile e gli autori guideranno il pubblico attraverso la scoperta, l’analisi e il sostegno delle alternative che lo rendono tale. Seguirà rinfresco con Franciacorta offerto da Arcipelago Muratori
"Il mondo dopo Parigi. L’Accordo sul clima visto dall’Italia: prospettive, criticità e opportunità” a cura di Emanuele Bompan e Sergio Ferraris.

L’e-book “Il mondo dopo Parigi” raccoglie commenti e opinioni sull’accordo approvato nel dicembre 2015 a Parigi. Idee, riflessioni, critiche dalla società civile, dalla politica e dal mondo delle imprese italiane sono presentati insieme ad una serie di saggi tecnici, redatti da docenti, giornalisti ed esperti, che si focalizzano su alcuni elementi salienti dell’accordo in un’antologia che inquadra lo stato della riflessione nel nostro paese.

Italian Climate Network, che ha partecipato ai lavori di Parigi con una grande delegazione, commenta così la pubblicazione attraverso due suoi importanti membri: “E’ uno strumento utile per il ricercatore, lo studente, il cittadino interessato, il politico che voglia approfondire l’argomento e capire se e come l’Accordo di Parigi cambierà le nostre vite”. (S. Caserini).

“Vogliamo far conoscere tutti gli aspetti di questo accordo che di fatto stravolge il modello di sviluppo economico mondiale per farne comprendere tutte le potenzialità" (F. Antognazza).

Questo il commento di uno dei due curatori che sarà presente all'incontro: “Abbiamo voluto fare un testo che fosse un compendio utile e allo stesso tempo fornisse opinioni e commenti sui tanti elementi contenuti al suo interno” (E. Bompan).

"Il clima è (già) cambiato 10 buone notizie sul cambiamento climatico" di Stefano Caserini
Il riscaldamento globale è la grande questione ambientale di questo secolo.
La scienza è chiara: entro pochi decenni, dobbiamo rottamare l’attuale sistema energetico e costruirne uno basato su efficienza ed energie rinnovabili. Eppure non lo stiamo facendo con la rapidità necessaria, continuiamo a rinviare e ad accumulare ritardi.

"Il clima è (già) cambiato" raccoglie gli aspetti positivi che si possono intravedere nella complicatissima e maledettamente grave faccenda del riscaldamento globale. E lo fa con il rigore scientifico e l’ironia che da sempre contraddistinguono Stefano Caserini, che scrive con la convinzione che "la storia di come gli esseri umani del XXI secolo hanno cambiato il clima del pianeta è in buona parte ancora da scrivere. Le scelte che faremo nei prossimi decenni contano assai".
Andrea Pietrarota
Direttore Responsabile

condividi su