03/11/2009 - 10:13

Euromeeting 2009

Dal 5 al 6 novembre prossimo si terra' resso il Padiglione Arsenale della Fortezza da Basso di Firenze la settima edizione di Euromeeting, un evento organizzato dalla Regione Toscana in collaborazione con la Commissione Europea, per continuare il dibattito internazionale sulla sostenibilita' del turismo e sul rapporto fra competitivita' e sostenibilita'.
I lavori saranno aperti dall'intervento dell'assessore regionale al turismo, cultura e commercio Paolo Cocchi, a cui seguiranno gli interventi di Francesco Ianniello della Direzione generale Industria (unita' turismo) della Commissione europea, e di Mauro di Dalmazio, assessore al turismo della Regione Abruzzo, e coordinatore degli altri assessori regionali al turismo.
I temi dell'edizione 2009 su cui si confronteranno esperti e rappresentanti delle istituzioni europee, regioni italiane e dell'Europa, le universita', le associazioni di categoria, gli attori locali sono i fondi europei di sviluppo regionale come strumento per il sostegno delle politiche per un turismo sostenibile e competitivo; competitività, sostenibilità & ricerca e sviluppo per un turismo europeo
Parte dell'evento sarà dedicato alla Rete NECSTouR (www.necstour.eu), l'associazione europea, presieduta dalla Regione Toscana, di regioni, istituzioni, organismi pubblici e privati che credono nei principi della sostenibilita' del turismo.
Una Rete che ha preso avvio con la sottoscrizione della Carta di Firenze in occasione di Euromeeting 2007.
NECSTouR è una associazione di regioni europee impegnate stabilmente per la promozione del turismo sostenibile e competitivo, e la VII edizione di Euromeeting costituisce un'ulteriore occasione di confronto e scambio di esperienze.
Infine, si riunira' anche il "Policy and Advisory Group" del progetto Ernest, il network di regioni europee che lavorano nel campo della ricerca sul turismo sostenibile e competitivo, con l'obiettivo di creare una rete di soggetti disposti a rafforzare il processo di cooperazione sulle tematiche del progetto.
 
Lisa Zillio
autore

condividi su