29/07/2014 - 18:30

Wärtsilä e lo sviluppo delle energie rinnovabili intermittenti

Wärtsilä, azienda leader mondiale nella fornitura di soluzioni di power generation per il settore marino e dell'energia, parteciperà alla terza edizione del Trieste Next, dal 26 al 28 settembre 2014. Quest'anno il titolo scelto per la manifestazione è EnergETHIC, volto a stimolare un dibattito sulla necessità di un approccio più consapevole al tema "energia".
In occasione di questo importante evento, a fare le veci di Wärtsilä sarà Jacob Klimstra, Senior Energy and Engine Specialist e autore del libro Power Supply Challenges. Klimstra illustrerà le sfide del futuro in tema di energia riguardanti le fonti rinnovabili intermittenti, il cui sviluppo si sta rivelando piuttosto critico sia in Europa sia in Italia. Il contesto attuale suggerisce la necessità di integrare il sistema elettrico nazionale con soluzioni più efficienti e flessibili in grado di garantire molteplici benefici: una riduzione del costo dell'energia, un taglio rilevante delle emissioni di CO2, una generazione dell'energia costante ed affidabile e un cambiamento radicale nel funzionamento degli impianti.

"In qualità di azienda operante nel settore energia, Wärtsilä non poteva mancare al Trieste Next" afferma Marco Golinelli, Vice President Power Plants di Wärtsilä Italia. "Una delle principali sfide per il futuro è la transizione verso un sistema che permetta una facile integrazione e un ulteriore sviluppo delle energie rinnovabili intermittenti, come quella eolica e solare. L'applicazione di quello che noi chiamiamo Smart Power Generation, permette di raggiungere dei benefici globali in termini economici ma soprattutto ambientali, che al giorno d'oggi dovrebbero essere considerati un obiettivo imprescindibile".

Wärtsilä è il principale fornitore di soluzioni della cosidetta generazione distribuita efficiente e flessibile, basate su motori a combustione interna in grado di operare con diversi combustibili, sia liquidi che gassosi, da 1 a 500 MW. Altissima flessibilità operativa ed efficienza sono i fattori chiave della Smart Power Generation, impianti in grado di partecipare al bilanciamento del sistema elettrico, massimizzandone l'efficienza complessiva in modo da permettere ulteriore sviluppo delle fonti rinnovabili.
Tommaso Tautonico
autore

condividi su