13/03/2013 - 11:03

"Verso rifiuti zero": Ecodom sostiene progetti per il riuso dei Raee

"Verso Rifiuti Zero" è il titolo del Bando che mette a disposizione 5 milioni di euro per le organizzazioni del terzo settore. L'iniziativa ha lo scopo di affrontare il tema dei rifiuti non più come problema ma come risorsa.
"Verso Rifiuti Zero" è il titolo del Bando, scaduto il 6 marzo e presentato a Roma presso la Città dell'Altra Economia da Fondazione CON IL SUD, che mette a disposizione delle organizzazioni del terzo settore e del volontariato delle province meridionali più virtuose in tema di produzione dei rifiuti pro capite(Potenza in Basilicata, Cosenza e Vibo Valentia in Calabria, Avellino e Bevenento in Campania, Foggia e Lecce in Puglia, Nuoro in Sardegna, Caltanissetta ed Enna in Sicilia) la somma totale di 5 milioni di euro.

L'iniziativa, dalla forte valenza culturale oltre che operativa, ha lo scopo di affrontare il tema dei rifiuti non più come problema ma come risorsa e opportunità per il territorio, invitando il mondo non profit, in rete con soggetti pubblici e privati, a proporre soluzioni innovative ed interventi efficaci in termini di riduzione e di riutilizzo dei rifiuti, attraverso la partecipazione dei soggetti coinvolti nella produzione, distribuzione e commercializzazione di prodotti e servizi. In risposta al bando, la Fondazione CON IL SUD ha ricevuto oltre 60 proposte progettuali, con il coinvolgimento di circa 400 organizzazioni tra terzo settore, volontariato, istituzioni locali, Enti Parco, Protezione Civile, istituti scolastici, enti ecclesiastici, associazioni di categoria. In tale contesto, la partecipazione di Ecodom, il Consorzio Italiano per il Recupero e il Riciclaggio degli Elettrodomestici cheha siglato un accordo di partnership con la Fondazione CON IL SUD, è finalizzata a fornireknow-howad eventuali progettidi preparazione per il riutilizzo dei RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche).

All'incontro di presentazione del Bando è intervenuto l'Ing. Marco Sala, Operations Manager di Ecodom, che ha illustratole potenzialità e le criticità del sistema RAEE in Italia e il ruolo del Consorzio a supporto dei progetti che verranno selezionati da Fondazione CON IL SUD. "Nel 2012 - dichiara Marco Sala- Ecodom ha trattato circa 72 mila tonnellate di RAEE in tutta Italia, dalle quali sono state ricavate oltre 62 mila tonnellate di materie prime seconde riciclate. Questo processo haconsentito un risparmio energetico di circa 134 milioni di kWh di energia elettrica (pari aiconsumi elettrici annui di ben 44.000 nuclei familiari) ed evitato l'immissione in atmosfera di oltre 1.200.000 tonnellate di COâ‚‚: lastessa quantità che può essere assorbita in un anno da un bosco esteso quanto l'intera provincia di Como".

"Il Sistema RAEE ha però ancora notevoli spazi di miglioramento.- continua l'ing. Sala -Ogni cittadino italiano genera annualmente oltre 16 kg di RAEE, ma di questi, purtroppo, il Sistema ufficiale ne gestisce solo 4,3 kg: è quindi necessario intercettare questi flussi paralleli, per assicurare che il trattamento dei RAEE avvenga in modo ambientalmente corretto. Inoltre bisogna che tutti gli attori della filiera contribuiscano alla realizzazione diiniziative coerenti con lagerarchia di gestione dei rifiuti stabilita dalla Comunità Europea (nell'ordine: prevenzione, preparazione per il riutilizzo, riciclo e recupero energetico):per questo Ecodom, in collaborazione con i propri Consorziati, sosterrà tra i progetti che saranno selezionati da Fondazione CON IL SUD quelli relativi alla preparazione per il riutilizzo dei RAEE, fornendo il proprio aiuto ad approfondire gli aspetti normativi, organizzativi e tecnici di questa attività". Durante l'incontro, infine, è stata espostal'opera "I Temp(l)i cambiano", realizzata da Michelangelo Pistoletto come icona dell'attività di Ecodom, per sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema della salvaguardia ambientale.
Marilisa Romagno
autore

condividi su