29/10/2009 - 18:21

Urbanpromo 2009

A Venezia, a Palazzo Franchetti, dal 4 al 7 novembre inizierà la sesta edizione di Urbanpromo, l'evento di marketing urbano e territoriale, promosso dall'Istituto Nazionale di Urbanistica e da Urbit, che si propone di fare crescere la cultura della fattibilità urbanistica, economica e ambientale dei progetti, migliorando la qualità dei processi di pianificazione e progettazione, e rendendo il mercato più aperto e concorrenziale.
Anche per ques'anno gli obiettivi di Urbanpromo saranno il miglioramento dei processi di pianificazione e progettazione; la diffusione delle innovazioni, con l'occhio di riguardo di sempre alle iniziative di eccellenza; lo stimolo alla cultura della sostenibilità.
Oltre a tutto questo, Urbanpromo sarà anche l'occasione d'incontro per i protagonisti dei processi di pianificazione quali Enti a cui compete il governo della città e del territorio, proprietari, promotori immobiliari, imprese di costruzione, istituti di credito, fondazioni bancarie e tutti gli altri operatori.
Questa nuova edizione di Urbanpromo dedicherà particolare attenzione alla programmazione comunitaria, alla rigenerazione urbana e al ruolo propulsivo delle città nella attuale fase economica.
Proprio i condizionamenti che la difficile congiuntura impone ai processi di progettazione e pianificazione saranno uno dei temi salienti di Urbanpromo 2009.
I temi su cui si articoleranno gli incntri sono: la pianificazione strategica e il marketing territoriale per la promozione dei progetti e il partenariato pubblico - privato nella definizione e nell'attuazione dei progetti.
Il programma dei convegni, che proseguirà per tutta la durata della manifestazione nelle cinque sale di Palazzo Franchetti, rispecchia come sempre le condizioni e le priorità del settore della pianificazione nella congiuntura attuale.
Da segnalare tra l'altro, perciò, un incontro per approfondire le esperienze regionali sull'edilizia residenziale sociale e la riqualificazione urbana; una ricognizione sullo stato del "social housing" promossa dalle Fondazioni bancarie e un'altra sui cosiddetti "piani casa" regionali; la presentazione dei PIUSS (piani integrati urbani di sviluppo sostenibile) della Regione Toscana; una discussione sulle variazioni e le opportunità che la crisi offre nel settore della pianificazione, "Costruire e gestire la città pubblica al tempo della crisi".
Proseguono inoltre le esperienze dei concorsi degli anni passati: A Palazzo Franchetti ci saranno le premiazioni del premio "Urbanistica", di "Energia sostenibile nelle città", promosso in collaborazione con il ministero dell'Ambiente. Inoltre, nell'ambito dell'iniziativa "Le città del vino", sarà assegnato un riconoscimento al Comune di San Martino sulla Marrucina.
Novità di quest'anno è il concorso "Urbanpromo giovani", rivolto alle facoltà italiane di architettura e ingegneria, in particolare agli studenti impegnati in lavori concernenti la progettazione urbanistica e la riqualificazione urbana.
I tre migliori progetti saranno scelti tra i dieci finalisti di "Urbanpromo giovani" direttamente dai visitatore della rassegna tramite un referendum.
 
Lisa Zillio
autore

condividi su