01/01/2013 - 01:00

Una tassa contro lo spreco d'acqua

Per scoraggiare lo spreco d'acqua delle utenze domestiche, il nuovo piano idrico per la citta' di Pechino, proposto dalla commissione municipale per lo sviluppo e la riforma, prevede un aumento del 24% del prezzo dell'acqua; si passera' cosi' dagli attuali 3,7 yuan (54 centesimi di dollaro) ai 4,6 yuan (67 centesimi di dollaro) per nucleo famigliare.
Il provvedimento nasce dalla preoccupante situazione idrica in cui versa Pechino.
Nonostante i recenti investimenti (oltre 4 miliardi di yuan) per realizzare, in occasione delle Olimpiadi del 2008, opere di salvaguarida delle risorse idriche, l'attuale disponibilità di acqua procapite è solo di 300 metri cubi all'anno, un dato molto al di sotto della soglia minima prevista a livello internazionale di 1000 metri cubi procapite.
 
Lisa Zillio
autore

condividi su