01/01/2013 - 01:00

Un happy hour per la mobilità sostenbile

Al via il secondo appuntamento della campagna che promuove le 'buone pratiche' (anche) al momento dell'aperitivo. Happy hour happy Planet, la campagna che vuole sensibilizzare gestori e clienti di bar, pub e birrerie sui temi della sostenibilità ambientale, giunge alla sua seconda tappa, allestita presso il bar Magenta a Milano.
Il celebre locale milanese, situato nel crocevia tra via Carducci e corso Magenta, promuove il tema della mobilità sostenibile con eventi e incontri rivolti al pubblico dell'happy hour.
Giovedì 5 maggio, a partire dalle 19.00, aperitivo con il campione olimpico Igor Cassina, che converserà con il giornalista Sergio Meda e con il pubblico raccontando la propria esperienza e i progetti imminenti.
Fino al 23 maggio, presso le sale del bar, è allestita la mostra fotografica "World of bicycle", di Bruno Sananès, un racconto fotografico sull'uso della bicicletta nei paesi del Sud del Mondo.

Happy hour happy Planet si muoverà fino al termine di luglio negli altri locali che partecipano alla campagna, dove saranno avviate altre iniziative ed eventi sui temi del cibo, dell'acqua e dei rifiuti. Ciascun locale inaugurerà la propria campagna con un aperitivo biologico, corredato dall'installazione di segnaletiche sulle buone pratiche e sulla sostenibilità ambientale, che rimarranno esposte per tutta la durata dell'iniziativa.
La campagna Happy hour happy Planet, lanciata dall'associazione Fratelli dell'Uomo col sostegno finanziario della Fondazione Cariplo vuole sperimentare in alcuni locali milanesi un percorso di informazione ed educazione agli stili di vita sostenibili.

L'iniziativa prevede, attraverso l'accompagnamento dei gestori dei locali nel miglioramento delle proprie prestazioni ambientali (incremento raccolta differenziata, riduzione consumi, riduzione dei rifiuti...), lo sviluppo di azioni concrete volte a diffondere e ad attivare tra gli avventori la consapevolezza comportamenti che riducano l'impatto ambientale del nostro stile di vita.
Oltre ad utilizzare lampadine a basso consumo, acqua in brocca, stoviglie riutilizzabili e menu biologico 'a km zero', i locali che aderiscono all'iniziativa (ATM bar, Rhabar, Union Club, Turné, Bar Magenta) ospiteranno mostre, proiezioni e degustazioni di alimenti bio. Durante gli aperitivi sarà inoltre possibile partecipare a un gioco interattivo progettato dall'Istituto Europeo di Design di Milano.

Happy hour happy Planet è realizzato in partnership con l'Associazione Italiana Agricoltura Biologica (AIAB) e la Cooperativa Incontro, in collaborazione con Città Possibili e grazie al contributo di Terre di Mezzo, del Comune di Monza e del Centro Ricerche dell'Istituto Europeo di Design.
Per maggiori informazioni: blog.terre.it/happyhour
Marilisa Romagno
autore

condividi su