30/05/2017 - 12:43

Ue: in Italia sotto accusa 44 discariche, rischio pesanti sanzioni

L' Unione Europea ha definito la mappa delle 44 discariche in Italia dannose per la salute umana e per l'ambiente. Coe già accaduto in passato l'Italia potrebbe essere sottoposta al pagamento di sanzioni pecuniarie.
discariche
Sono 44 le discariche messe sotto accusa dall'Unione Europea con il deferimento dell'Italia alla Corte di Giustizia Ue il 17 maggio scorso. Le discariche sono così distribuite nella nostra nazione: 11 in Abruzzo, 23 in Basilicata, 2 in Campania, 3 in Friuli Venezia Giulia e 5 in Puglia. Queste discariche costituiscono "un grave rischio per la salute umana e per l'ambiente".

L'accusa dell'Ue agli Stati membri si riferisce alla violazione della direttiva Ue sulle discariche che imponeva agli Stati membri di bonificare o chiudere entro il 16 luglio 2009 le discariche già autorizzate o in funzione prima del 16 luglio 2001, le così dette 'discariche preesistenti'.

Per l'Italia questo potrebbe significare una condanna al pagamento di sanzioni pecuniarie (composte da una somma forfettaria e da penalità giornaliere). Già nel 2014 l'Italia fu condannata al pagamento di sanzioni nell'ambito della procedura sulle 'discariche abusive' pari a 40 milioni di euro forfettari, più una penalità semestrale decrescente in base al numero di siti messi a norma adeguati.


Marilisa Romagno
autore

condividi su

Articoli correlati
  • Leggi
    25/05/2013 - 18:00
    Ambiente
    Ambiente: Campania, disegni e favole per bonificare le discariche

    E' da quasi sei anni che l'Albero Vagabondo è in viaggio tra i paesi di montagna per portare all'attenzione delle Istituzioni, con l'aiuto dei bambini, le miriadi di discariche e microdiscariche che aumentano incontrollate nei valloni, ai bordi delle strade, nei boschi, sulle rive di fiumi,...

  • Leggi
    16/02/2016 - 18:34
    Ambiente
    Indagine sul mercato dei rifiuti urbani: meno discariche più raccolta differenziata

    Accrescere la concorrenza per aumentare la raccolta differenziata dei rifiuti, favorendo il riciclo e la termovalorizzazione e riformando il sistema consortile per la raccolta degli imballaggi imperniato sul monopolio sostanziale del Conai. Con un'approfondita radiografia della situazione attuale e...