01/01/2013 - 01:00

Tortino di polenta taragna con cuore morbido di Quartirolo

La polenta, elemento fondamentale ed indispensabile per centinaia di anni nell’alimentazione dei miei avi, ingrediente che apprezzo infinitamente, ed utilizzo con piacere e devozione. Ho deciso di realizzare oggi un “Tortino di polenta taragna con cuore morbido di Quartirolo”.
Della polenta vorrei scrivere anche qui alcune righe che scrissi quasi un anno fa sul mio blog parlando di questo magnifico dono della natura...

"La polenta fa parte di me, delle mie origini, i miei nonni la mangiavano con il latte alla mattina, la sfregavano su di una aringa legata al soffitto che penzolava al centro della tavola perchè in quel modo mangiando la polenta sembrava a tutti di mordere l'aringa che non sarebbe bastata se divisa, invece, per ciascun commensale. La polenta è simbolo di povertà (economica e materiale), ma anche di grande ricchezza (interiore delle persone che hanno conosciuto la fame e la povertà)."

Questa per me è l'essenza di tutto, il dono culturale di un ingrediente tra i più poveri che diventa collante per i popoli, simbolo di fratellanza, aiuto reciproco, condivisione.

Ecco allora, in ricordo dei tempi che furono, che oggi ho deciso di dar forma a questo tortino composto di soli 2 ingredienti principali, polenta taragna e formaggio fresco. Due cose che nella tradizione popolare non mancavano mai, e che sostenevano contadini e povera gente. Due prodotti che oggi però sono cibo nobile, amore allo stato solido, passione per le tradizioni.

Dosi per 1 o più tortini (dipende dalla grandezza dello stampo scelto):

• 1/2 litro di acqua;
• 150 g di farina di polenta taragna (questa dose varia al variare del tipo di farina);
• 1/2 cucchiaio di sale fino;
• 1 fiocchetto di burro freschissimo;
• 1 o più cubi di formaggio Quartirolo freschissimo (dipende da quanti tortini avete intenzione di preparare).

Procedimento:

1. In una pentola portare a bollore l'acqua assieme al sale;
2. Togliere dal fuoco, aggiungere il fiocchetto di burro e la farina di polenta a pioggia, mescolando con una frusta;
3. Mettere di nuovo sul fuoco e (mescolando di tanto in tanto) far cuocere per almeno 40 minuti;
4. Riempire lo stampo scelto per il tortino fino alla metà (dopo averlo passato sotto l'acqua e sgocciolato per aiutare così la polenta a staccarsi dallo stampo una volta raffreddata);
5. Inserire al centro della polenta il cubo di formaggio e ricoprirlo con la restante polenta;
6. Lasciar intiepidire, togliere dallo stampo e gustare.

(autore: Matteo Bellini - www.cuocopersonale.com)
Riccardo Bandello
Editore

condividi su