01/01/2013 - 01:00

Tecnologie usabili e sostenibilità economica: le criticità per lo sviluppo delle future smart cities

Grande attesa per la XI Edizione di M2M Forum 2012, il tradeshow europeo dedicato alla comunicazione tra macchine, che riunirà a Milano il 3 maggio centinaia di partecipanti. Si discuterà di tecnologie, servizi e business models per le Smart Cities. L'era della comunicazione tra macchine è arrivata. Tutto pronto per M2M Forum 2012, l'evento di riferimento del mercato M2M dedicato alla comunicazione machine to machine, che si terrà il 3 Maggio presso l'NH Hotel Fiera Milano - Rho. Edizione speciale, giunta infatti alla sua XI Edizione, M2M Forum 2012 riunirà una business community di oltre 700 visitatori, a conferma del fatto che le tematiche affrontate sono in costante crescita in questo settore che suscita l'interesse di aziende e mercato.
Il complesso programma europeo sulle Smart Cities - che mira alla riduzione del 40% delle emissioni nocive entro il 2020 - sostiene le città che si impegnano a incrementare l'efficienza energetica dei propri edifici, delle reti energetiche e dei sistemi di trasporto. Anche il Governo italiano ha recentemente annunciato investimenti in ambito di un piano di sostegno nazionale alle Smart Cities. Gianluigi Ferri, organizzatore M2M Forum e "pioniere" M2M, dichiara: "Gli ambiti di intervento sono molteplici, dal rinnovamento dei vecchi edifici abbinato alla realizzazione di nuove costruzioni che siano in grado di restituire energia, dallo sviluppo delle Smart Grid abilitate da contatori intelligenti al ripensamento del sistema dei trasporti, ad esempio rispetto alla mobilità elettrica. Ma solo grazie alle tecnologie innovative "nascoste" come M2M e usabili è possibile ripensare e ricostruire lo spazio urbano secondo criteri di convergenza e sostenibilità, apportando i benefici attesi per cittadini e imprese."

La sessione "M2M e Smart Grid: opportunità di ripresa e sviluppo per diventare Smart Italy" con il focus: "Smart Grid e M2M, i primi due tasselli per costruire il futuro prossimo sostenibile delle smart city" metterà in luce come l'azione del Sistema-Paese nei confronti delle Smart Grid sia ancora agli inizi ma già si prepari alla rivoluzione delle Smart Cities. Un ambito tecnologico destinato ad essere sempre più strategico nei prossimi 10 anni e che implica l'uso intelligente e responsabile delle risorse e delle tecnologie disponibili, tra cui l'energia.
 
Tra i relatori presenti alla sessione segnaliamo: Alberto Biancardi, Commissario, Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas, Francesco Castorina, Segretario Generale CIG - Comitato Italiano Gas, Pietro Cerami, Marketing Manager, Pietro Fiorentini, Michele de Nigris, Presidente ISGAN - International Smart Grid Action Network , Ezio Drappo,CEO, Etneo Italy, Simon Hughes, Chief Commercial Officer, Green Energy Options, Roberto Quadrini, Senior Manager, Concept Reply , Antonino Vicari, Sales Manager nord Italia B!, e di altri autorevoli protagonisti del mondo delle telecomunicazione e dell'energia. Dal punto di vista tecnologico il confronto internazionale dimostra che in molti casi il nostro Paese ha una eccellenza tecnologica nel mondo M2M ma è molto indietro, come per altri settori, nell'analisi e sviluppo di nuovi modelli di business e nel rapporto con il mondo finanziario e Venture Capital.
 
La sessione, Nuovi M2M Business Models e Opportunità di Mercato per operatori e VC, alla presenza di Robin Duke-Woolley, Founder and CEO, Beecham Research, Magnus Melander, CEO B3 Connect Compute e Business Angel M2M, Mario Citelli, Amministratore Delegato, NEON Club, investment advisor, Paolo Anselmo, Presidente IBAN Italian Business Angels, Marco Allois, Investment advisor, Intesa Sanpaolo, Gianmarco Piola, Responsabile del Polo di Innovazione ICT, Fondazione Torino Wireless e di altri autorevoli protagonisti del mondo VC, che hanno già investito nel mondo M2M o stanno cercando opportunità, investitori pubblici, business angels e alcune startup M2M , metterà in luce come le opportunità di sviluppo del mondo M2M nei vari settori verticali stanno diventando "infinite", spinte dalla riduzione dei costi di moduli, sensori, ecc. e dalla maggiore affidabilità e copertura delle reti cellulari.

Di questo, e non solo, si parlerà a M2M Forum 2012, con approfondimento di grande interesse e attualità, accompagnato da interventi in Conferenza di importanti aziende del settore che saranno anche presenti in area espositiva. La partecipazione all'evento da parte dei visitatori è gratuita e riservata agli operatori del settore, sino ad esaurimento posti. Per la registrazione online: www.m2mforum.it.
Vesna Tomasevic
autore

condividi su