16/11/2017 - 12:02

Sui cambiamenti climatici si gioca il destino dell'umanità. Lo dice Angela Merkel

Durante la Cop23 di Bonn si tirano le somme a due anni di distanza dal vertice parigino. Gli impegni presi saranno sufficienti? Riusciremo a mantenere l'aumento di temperatura sotto i 2°C?

Riuniti a Bonn per la Cop23, i Capi di Stato dei maggiori paesi al mondo fanno il punto della situazione rispetto agli Accordi di Parigi del 2015.

cambiamenti climatici

"Il nostro messaggio è che noi vogliamo proteggere il pianeta" sono le parole di Angela Merkel riportate da Ansa.it durante la Cop23 di Bonn. "Anche in un paese ricco come la Germania è difficile raggiungere gli obiettivi per la tutela del clima - afferma la Merkel - accennando esplicitamente ai conflitti sociali legati alla questione della sostenibilità del prezzo dell'energia, e alla questione dei posti di lavoro in un paese che fa grande uso del carbone". "L'Accordo di Parigi - continua Merkel ad Ansa.it - è solo un inizio, adesso devono seguire i fatti alle parole".

Anche Macron conferma l'impegno della Francia nella lotta ai cambiamenti climatici e ad Ansa.it dichiara: "La Francia farà la sua parte. Adesso l'accordo di Parigi va messo in pratica" ed annuncia: "Il 12 dicembre nella capitale francese si dovranno avere i primi risultati concreti dell'intesa. Spero che l'impegno degli Stati europei possa bilanciare l'uscita degli Usa dall'accordo di Parigi".

Anche il segretario dell'ONU Antonio Guterres ribadisce la pericolosità dei cambiamenti climatici e le gravissime ripercussioni che stanno avendo sulle nostre vite. Continuare a stanziare fondi in favore dei combustibili fossili è un errore, è fondamentale investire sempre più in rinnovabili se vogliamo dare un taglio netto con il passato.

Tommaso Tautonico
autore

condividi su

Articoli correlati