01/12/2014 - 14:04

Sì al bonus 65% anche per le schermature solari: soddisfazione della Federazione delle Costruzioni

Un passo importantissimo quello di ieri che ha visto l’approvazione dell’estensione dell’ecobonus del 65% anche alle schermature solari (ovvero in grande sintesi, tende da sole, persiane avvolgibili, persiane a battente, scuri, frangisole, coperture tessili e pellicole): è stato infatti approvato dalla Camera dei Deputati il disegno di legge: “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato” meglio noto anche come Legge di Stabilità 2015.

Un risultato fondamentale, dichiara Finco, la Federazione delle Industrie delle Costruzioni, ottenuto grazie alla sensibilità verso il settore, sotto il profilo sia industriale che occupazionale, mostrata dagli Onorevoli che hanno proposto e sostenuto l'emendamento 8.37: Paola Bragantini, Alessandro Mazzoli, Chiara Braga, Silvia Fregolent, Enrico Borghi.

Se il bonus 65% era quasi "scontato" per i tradizionali lavori di risparmio energetico, come la sostituzione delle finestre, delle caldaie ecc, non altrettanto lo era l’inserimento delle schermature solari, “fermate” in Parlamento e dalla Ragioneria di Stato un paio di volte in passato.

“La prossima settimana la Legge di Stabilita comincerà il suo iter al Senato, e seguiremo passo dopo passo i lavori: per annunciare il risultato definitivo occorre attendere l'approvazione in entrambi i rami del Parlamento, ma certamente si tratta di un primo passo fondamentale. Il Governo ha accolto positivamente la proposta di ampliare le categorie ammesse all'incentivo al comparto delle schermature solari, e sosterrà questa posizione anche al Senato" - dichiarano i Deputati.

"Una cosa è certa - afferma Sergio Fabio Brivio, Vicepresidente Finco per la Sostenibilità e l’Ambiente - qualunque sia l’esito, apprezziamo questo modo fattivo di fare politica da parte dei proponenti. Entro l’anno la legge di Stabilità dovrà necessariamente essere approvata ed allora tireremo le somme, confidando che questa misura possa contribuire alla ripresa di un settore diffuso su tutto il territorio nazionale”

Andrea Pietrarota
Direttore Responsabile

condividi su

Articoli correlati