19/10/2012 - 20:00

Ritorna l'ECOpatente: per una guida ecologica e sicura

Continua il successo di ECOpatente all'insegna della guida ecologica e sicura. Sono 40.000 i ragazzi che grazie ai corsi gratuiti degli scorsi anni hanno oggi in tasca una patente ecologica e sanno quindi come comportarsi in maniera prudente sulla strada.
Un successo che ha coinvolto più di 1.800 autoscuole e oltre 800 formatori delle autoscuole che hanno partecipato ad incontri di formazione su tutto il territorio nazionale. Da qui la crescente popolarità di ECOpatente: per la IV edizione hanno già aderito più di 800 autoscuole e 9 incontri di formazione all'attivo da giugno ad oggi. Saranno le Autoscuole a promuovere direttamente il progetto presso le scuole secondarie di secondo grado per incoraggiare la partecipazione dei ragazzi. E proprio per rispondere alle esigenze di questa fascia di età, il sito www.ecopatente.it è stato oggetto di un restyling grafico per tablet e smartphone. Tra le novità di questa IV edizione, la possibilità per i ragazzi di diventare protagonisti di uno spot che sarà lanciato sul web il prossimo anno. A scegliere i volti dello spot ECOpatente saranno proprio i ragazzi attraverso le loro preferenze, espresse nella pagina dedicata al progetto GREEN FACE.

Martedì 23 ottobre, alle ore 11.30, presso la Sala Stampa dei Deputati (via della Missione, 4) si terrà una conferenza stampa per illustrare le linee guida di questa nuova edizione con la partecipazione di: On. Mario Valducci (presidente della Commissione Trasporti della Camera dei Deputati), Silvia Velo (Vice Presidente Commissione Trasporti), Maurizio Vitelli (direttore generale della Motorizzazione civile), Rossella Muroni (direttrice di Legambiente onlus), Mario Forneris (segretario nazionale Autoscuole Unasca), Pino Russo (presidente Autoscuole Confarca) e Patrizio Vanessi (presidente di CSE Italia Srl). ECOpatente, con il sostegno anche quest'anno di Fiat, Bosch, Goodyear, Magneti Marelli, e con i Patrocini del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati, del Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del Mare e del Ministero per la Cooperazione Internazionale e l'Integrazione (Dipartimento Gioventù), darà la possibilità ai ragazzi, grazie alle autoscuole aderenti di Confarca e Unasca, di continuare a frequentare le lezioni di teoria per l'acquisizione della ECOpatente in modo del tutto gratuito.
Tommaso Tautonico
autore

condividi su