01/01/2013 - 01:00

Rinnovamento del patrimonio edilizio in Veneto

Un convegno a Treviso con rassegna espositiva di materiali ecologici il prossimo 11 marzo, promosso da EdicomEdizioni in collaborazione con il Gruppo MEC nel quale verranno discussi strumenti normativi, incentivi, casi studio e presentate le soluzioni tecnologiche per il rinnovamento del patrimonio edilizio nella Regione Veneto.
Per l'occasione si alterneranno sul palco dei relatori alcuni esponenti della pubblica amministrazione, l'arch. Luisa Fontana e il prof. Giovanni Zannoni del Dipartimento di Architettura dell'Università di Ferrara.
Le iscrizioni sono aperte sul sito di EdicomEdizioni all'indirizzo www.edicomedizioni.com/eventi. Un bouquet di strumenti normativi per rinnovare il patrimonio edilizio in chiave bioecologica. La Regione Veneto promuove il rinnovamento del patrimonio edilizio esistente attraverso l'utilizzo di tecniche e materiali che consentono un miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici.

In tal senso ha emanato un bouquet di strumenti normativi (L.R. 4/2009 Iniziative e interventi regionali a favore dell'edilizia sostenibile, L.R. 14/2009 Intervento regionale a sostegno del settore edilizio - Piano casa Veneto) che prevedono incentivi in termini volumetrici, finanziamenti agevolati e semplificazione delle procedure. Le scelte progettuali che strizzano l'occhio all'innovazione tecnologica. Non solo strumenti normativi, per migliorare l'efficienza energetica complessiva dell'edificio la progettazione degli interventi deve essere effettuata in modo integrato, considerando il fabbricato come un organismo unitario attraverso lo studio attento degli elementi architettonici, strutturali ed impiantistici.

Le scelte progettuali devono tenere in debito conto l'innovazione tecnologica, individuando le tecniche costruttive, i materiali più innovativi e le tecnologie impiantistiche più evolute per garantire l'efficienza e la sicurezza dell'edificio, adeguati livelli di comfort abitativo e il rispetto dell'ambiente sia in termini di emissioni che di consumo di risorse.
Questo il perno fondamentale dell'intervento dell'arch. Luisa Fontana di Fontanatelier, studio che concepisce l'architettura come ricerca, sperimentando un'architettura d'avanguardia che rifiuta qualunque pattern predeterminato. Una rassegna tecnologica che parla al progettista. Nell'ottica di fornire al progettista gli strumenti utili ad operare scelte ecologicamente e qualitativamente adeguate saranno predisposti dei corner espositivi dove i partner tecnici dell'iniziativa, tutte primarie aziende del settore, mostreranno un vasto assortimento di materiali e soluzioni tecnologicamente avanzate per l'edilizia.
Allegati:
Marilisa Romagno
autore

condividi su