08/05/2017 - 12:46

Rinnovabili: produrre idrogeno sarà più facile grazie a nuovi catalizzatori

L'Ecole Normale Supérieure de Lyon ha messo a punto un nuovo catalizzatore in grado di produrre idrogeno dall'acqua. Il nuovo catalizzatore è utilizzabile nei dispositivi per la fotocatalisi, capaci cioè di innescare la reazione dall'energia della luce.
rinnovabili
Produrre idrogeno da fonti rinnovabili sarà più facile grazie al molibdeno. Come tutti sanno la molecola dell'acqua è composta da due atomi di idrogeno ed uno di ossigeno. Se volessimo scomporre la molecola per ricavarne idrogeno dovremmo ricorrere all'utilizzo di una sostanza che eviti che i due gas possano ricombinarsi. L'Ecole Normale Supérieure de Lyon ha scoperto che rivestendo i catalizzatori con il molibdeno, viene inibita la reazione inversa. Angel Garcia-Esparza, ricercatore presso la scuola in cui è avvenuta la scoperta, afferma: "Quando si divide l’acqua in idrogeno e ossigeno, i prodotti gassosi della reazione sono facilmente ricombinabili nuovamente in acqua, ma è fondamentale evitarlo. Abbiamo scoperto che un catalizzatore rivestito in molibdeno è capace di produrre selettivamente idrogeno dall’acqua, mentre inibisce le reazioni inverse".

Una scoperta in grado di rendere più agevole la produzione di idrogeno da fonti rinnovabili visto che il nuovo componente può essere utilizzato in dispositivi per la fotocatalisi, capaci cioè di innescare la reazione partendo dall'energia della luce. Il molibdeno si comporta come una membrana impermeabile e blocca i due gas (idrogeno e ossigeno) impedendo che si ricombinino. Nei test effettuati, comparando i classici catalizzatori con quelli rivestiti con molibdeno, il risultato è stato che quest'ultimo è stato in grado di produrre continuativamente idrogeno per 24 ore generando il doppio del gas prodotto normalmente.
Tommaso Tautonico
autore

condividi su

Articoli correlati