22/06/2013 - 00:06

Rifiuti, Althesys: oltre a sanzione Ue persi 1,3 miliardi in tre anni

Bruciati 422 milioni nel solo 2012 (26 a testa per ogni cittadino) per il mancato riciclo in Campania, Lazio e Sicilia. E da ieri 28mila euro al giorno da pagare per il deferimento alla Corte di giustizia europea.

In Campania, Lazio e Sicilia sono andati persi 422 milioni di euro per il mancato riciclo dei rifiuti nel solo 2012. In totale, nelle tre regioni i mancati benefici da raccolta differenziata sono di oltre 1,3 miliardi negli ultimi tre anni. Il dato è stato calcolato da Althesys.

Oltre al danno, la beffa: il costo del non corretto riciclo potrebbe sommarsi alle nuove sanzioni che ieri la Commissione europea ha proposto di infliggere all’Italia per le emergenze rifiuti con il deferimento alla Corte Ue di giustizia (28.090 euro da pagare ogni giorno fino alla sentenza definitiva del 2014, con il rischio di una ulteriore maxi multa da 256.819 euro per ogni giorno di ritardo che il nostro paese accumulerà nel mettersi in regola).

Un costo di 26 euro per ogni cittadino– “Nel 2012 la Campania, il Lazio e la Sicilia sono state caratterizzate da livelli di raccolta differenziata ancora inferiori rispetto ai best performer nazionali”, osserva Alessandro Marangoni, ceo di Althesys e capo del team di ricerca. “Una cattiva gestione che costa circa 26 euro a testa ad ogni cittadino delle tre regioni: si va dai 37 euro per i siciliani ai circa 9 per i campani”, aggiunge Marangoni.
Nel Lazio il “mancato beneficio” più alto– Le tre regioni presentano al loro interno valori differenti. Dal confronto tra Sicilia e Campania emergono performance di raccolta differenziata molto diverse, nonostante il volume dei rifiuti prodotti sia simile: 2,6 milioni di tonnellate per la Campania e 2,4 per la Sicilia. In particolare, in Sicilia la differenziata raggiunge appena il 13,3%. La Campania, invece, ha conseguito il 41,5% (dati Ispra), un valore inferiore ma distante “solo” 10 punti percentuali dalle best practice.
Il Lazio – spiegano gli analisti di Althesys – presenta un livello di raccolta differenziata basso (22,1%) rispetto ai volumi di rifiuti prodotti (3,2 milioni di tonnellate). Il mancato beneficio è quindi il più elevato e tocca i 187 milioni di euro.

Quanto costa non fare la differenziata (confronto 2010-2012):

 

(dati in milioni di euro) 2010 2012
Campania 87,7 50,7
Lazio 219,1 187
Sicilia 203,5 183,8

Fonte: Althesys

Althesys è una società professionale indipendente specializzata nella consulenza strategica e nello sviluppo di conoscenza. Opera con competenze di eccellenza nei settori chiave: ambiente, energia, infrastrutture, utility, nei quali assiste imprese e istituzioni.
www.althesys.com

 

Andrea Pietrarota
Direttore Responsabile

condividi su

Articoli correlati
  • Repower, l’energia che ti serve
    Leggi
    06/11/2018 - 13:13
    Efficienza
    Repower, l’energia che ti serve

    Tra i primi operatori svizzeri nella generazione da fonti rinnovabili, il gruppo Repower opera sulle principali Borse elettriche europee ed è a

  • case vacanze Holidu.it
    Leggi
    27/11/2018 - 12:12
    Turismo
    Il turismo sostenibile delle case vacanza

    A differenza di in tempo, quando le vacanze si concepivano prevalentemente in hotel o grandi resort con formula all inclusive, oggi la parola turismo assume nuovi significati e modalità di fruizione. Ai classici alberghi e villaggi si è aggiunta sempre più incisivamente l’offerta delle case vacanza...

  • Energia. Come scegliere la fornitura gas
    Leggi
    13/11/2018 - 11:33
    Efficienza
    Energia. Come scegliere la fornitura gas

    La completa liberalizzazione del mercato dell'energia è vicina e per scegliere la tariffa migliore è importante imparare a leggere bene sia le voci della bolletta sia a confrontare le diverse offerte disponibili. Di seguito forniremo le indicazioni per capire quali sono i principali criteri per...

  • radiatore in alluminio helyos 800 elem
    Leggi
    21/11/2018 - 14:00
    Acquisti
    Efficienza energetica e riscaldamento domestico. Termosifoni in acciaio o in alluminio: quali scegliere?

    Il freddo invernale inizia a farsi sentire e c’è già chi ha iniziato ad accendere i termosifoni in casa per andare incontro alle basse temperature.