23/09/2021 - 18:42

Rifiuti abbandonati: nei lidi calabresi raccolte 125mila lattine per bevande

Sui lidi della Calabria, durante i mesi estivi, sono state recuperate e avviate al riciclo oltre 125mila lattine per bevande vuote grazie al progetto co-promosso dall’Ente Parchi Marini della Calabria, CIAL e Coca-Cola bevande.

 

 Rifiuti abbandonati, lidi calabresi

Oltre 125mila lattine per bevande vuote raccolte e recuperate (ovvero circa 1.500 kg). Basta questo dato per evidenziare il successo dell’iniziativa “Nei parchi marini Calabria…ogni lattina vale” che, co-promossa da Ente Parchi Marini Regionali della Calabria (EPMR), CIAL-Consorzio Nazionale Imballaggi Alluminio e Coca-Cola, nei mesi estivi appena trascorsi ha contribuito a mantenere puliti circa 100 lidi dislocati lungo le coste della Calabria nonché le strade e le piazze di 11 Comuni dell’area dei Parchi Marini calabresi.

Dotati di appositi zaini, per tutto luglio e per tutto agosto, gli animatori del progetto si sono dati un gran da fare lungo le spiagge e nelle località individuate recuperando le lattine, stimolando i consumatori a rispettare gli spazi pubblici all’aperto e promuovendo fra i turisti e i residenti le buone pratiche per un corretto smaltimento dei rifiuti. E per ottimizzare i risultati, sui litorali erano state inoltre posizionate alcune piccole isole ecologiche con raccoglitori dedicati proprio alla raccolta differenziata delle lattine, segnalate da una vela personalizzata.

Dopo tanto impegno, a conclusione dell’iniziativa, sono stati organizzati a Soverato (RC) e a Tropea (VV) – rispettivamente il 21 e il 22 settembre pomeriggio - due eventi conclusivi capaci di coinvolgere le autorità di riferimento e tanti cittadini. Due momenti di festa durante i quali, tra l’altro, il Consorzio CIAL ha potuto consegnare ai Sindaci degli 11 Comuni coinvolti ben 20 Riciclette, le ormai iconiche citybike realizzate con l’equivalente di 800 lattine per bevande riciclate e sempre più spesso utilizzate nei progetti legati alla mobilità sostenibile. Un riconoscimento speciale è poi stato assegnato al lido Bikini di Soverato che, fra tutti, ha raccolto il maggior numero di lattine. 

Proprio nel corso dell’evento di Soverato ha preso parola Sergio De Caprio, oggi Assessore Regionale alla Tutela dell’Ambiente in Calabria e a tutti noto come Capitano Ultimo, l’ufficiale dei Carabinieri che a capo dell'unità Crimor dei ROS arrestò nel gennaio del 1993 arrestò Totò Riina. 
“E’ un onore essere qui a questo evento promosso dall’Ente Parchi della Regione Calabria e da CIAL. Sono convinto che la Calabria sia una Regione che meriterebbe di essere classificata tutta come riserva naturale e protetta da azioni come questa, come ‘Ogni Lattina Vale’, che la tutelano e ne esaltano la bellezza. Questa Regione, che è il cuore della civiltà greca nel mediterraneo, deve imparare a guardare al futuro. E il riciclo è il futuro, così come il futuro è l’alluminio, questo prezioso materiale. Grazie a CIAL che rappresenta il mondo che vogliamo, perché fuori dal rispetto della natura c’è solo ignoranza e miseria. Queste azioni rappresentano per noi tutti espressione della civiltà della cura e dell’ambiente che deve opporsi alla civiltà dell’arraffare e dello spreco.”

L’alluminio è un materiale permanente, riciclabile al 100% e all’infinito, essendo in grado di conservare in eterno le sue proprietà. Se ben differenziato in casa e successivamente selezionato può a essere facilmente trasformato in nuovo alluminio pronto a essere riciclato per dare nuova vita, a costi ambientali particolarmente bassi, a numerosissimi prodotti di lunga durata. “Si conclude la prima fase dell’iniziativa che ha visto la partecipazione attiva di undici comuni del parco marino ma l’attività prosegue attraverso l’attuazione del piano di azione autunnale rivolto al diretto coinvolgimento della scuola. Infatti, il nostro obiettivo è far conoscere il Parco Marino Regionale anche mediante azioni concrete tese al rafforzamento dell’identità territoriale, stimolando l’attitudine, in particolare dei giovani, ai processi.” afferma Ilario Treccosti, Commissario Straordinario dell’Ente Parchi Marini Regionali della Calabria. 

“È proprio attraverso progetti come questo che CIAL concretizza uno dei principali obiettivi della sua misson: sensibilizzare la cittadinanza sull’importanza del recupero e del riciclo dell’alluminio, attività che garantiscono indiscussi vantaggi economici, sociali e ambientali. L’iniziativa è stata un successo, lo dimostrano i numeri delle lattine raccolte e l’entusiasmo con cui è stata accolta dai cittadini. Spero vivamente possa essere bissata anche l’estate prossima.” sottolinea Giuseppina Carnimeo, Direttore Generale CIAL. “Ringraziamo l’Ente Parchi Marini e CIAL per aver voluto realizzare insieme questa iniziativa che speriamo si possa ripetere anche nei prossimi anni, coinvolgendo sempre più comuni e spiagge” - dichiara Giangiacomo Pierini, Direttore Affari Istituzionali e Comunicazione di Coca-Cola HBC Italia - “I risultati raggiunti confermano che se il privato e il pubblico uniscono le forze possono fare davvero la differenza nel sensibilizzare in modo ancora più forte i cittadini a fare la propria parte e permettere ad ogni imballaggio di avere una nuova vita”  

Marilisa Romagno
autore

condividi su

Articoli correlati