31/07/2013 - 21:07

Replica di Juice Always a Univendita

Riportiamo di seguito alcune precisazioni di Juice Always on in merito al comunicato stampa diffuso da Univendita.
<<In un recente comunicato Univendita ha contestato all'azienda padovana Juice Always on alcuni dei suoi primati. L'associazione di categoria ha portato alcuni esempi di aziende che si occupano di vendita porta a porta per dimostrare come esistano aziende ben più importanti di quella padovana. Facendo così ha però confrontato due cose completamente diverse. Aziende come Vorwerk Folletto, Tupperware Italia e molte altre hanno un fatturato chiaramente più alto di quello di Juice Always on perché vendono un prodotto. Il fatturato di Juice è invece composto interamente dalle provvigioni ottenute dai suoi 1300 venditori. Se così non fosse quei 35 milioni di fatturato del gruppo (e non sette come da Univendita dichiarato) realizzati nel 2012 dovrebbero sommarsi a quanto ottenuto per la vendita dei servizi offerti (che in questo caso riguarda invece l'indotto).
"Noi, vendendo servizi, non abbiamo costi del prodotto e quindi il nostro fatturato è fatto interamente di provvigioni - ha precisato l'amministratore delegato di Juice Always on Raffaele Di Nardo - Se volessimo confrontarci con aziende che vendono prodotti (anche se questo non è di nostro interesse) allora dovremmo chiedere a Enel, Gas de France e a tutte le altre aziende che utilizzano la nostra rete di venditori quanto hanno fatturato con i clienti da noi procurati. Siccome Juice ha in portafoglio circa tre milioni di clienti e questi fatturano circa 300 euro l'anno, avremmo un risultato di circa 900 milioni annui". In merito poi alla sua posizione nel mercato, Juice Always on ha precisato che quel "25 per cento del mercato" riguarda il mondo della vendita dell'energia elettrica e del gas naturale (600 mila clienti dei 2,5 milioni che in Italia ogni anno transitano dal mercato vincolato a quello libero). In questo senso Juice Always on è la più importante azienda di vendita porta a porta nel settore dell'energia e del gas naturale. "Non è nel nostro interesse gonfiare i numeri e i risultati della nostra azienda - ha concluso l'ad Di Nardo - siamo in ogni caso certi che, al di là dei numeri, resti inalterata l'importanza di un sistema anti-truffa e di monitoraggio delle vendite porta a porta come l'Ivr, l'Instant Vocal Recall, da noi inventato. Siamo certi insomma che ad un consumatore più dei numeri del nostro fatturato o degli utili delle aziende concorrenti interessi essere tutelato e avere un sistema di difesa sempre più efficace contro le truffe porta a porta. Ed è in questo senso che noi stiamo lavorando". >>
Andrea Pietrarota
Direttore Responsabile

condividi su