05/09/2017 - 17:36

Regione Lazio: in scadenza i bandi per il trattamento dei rifiuti

Ancora pochi giorni di tempo per i Comuni per poter partecipare ai bandi della Regione Lazio per finanziare le isole ecologiche e il compostaggio. Il termine di scadenza per le domande è, infatti, il 26 settembre prossimo, da inoltrare esclusivamente a mezzo Pec.

I due bandi regionali sono stati approvati con le determine n. G10535 e n. G10536 del 26/07/2017.
bando_puglia_rifiuti
I due bandi regionali sono stati approvati con le determine n. G10535 e n. G10536 del 26/07/2017. In particolare il primo atto approva il bando per la concessione di contributi finanziari per la realizzazione dei centri di raccolta e delle isole ecologiche a supporto della raccolta differenziata dei rifiuti urbani, a favore del Lazio, di Roma Capitale, dei Consorzi a forme associative dei Comuni. Il secondo atto approva, invece, il bando per le misure a favore delle attività di compostaggio e autocompostaggio per la riduzione della frazione organica per i Comuni del Lazio e Roma Capitale.

La Regione Lazio ha garantito la copertura finanziaria per gli esercizi finanziari 2017-2019, impegnando fondi per € 21,7 milioni per la realizzazione dei centri di raccolta e delle isole ecologiche e per € 35,9 milioni per le misure a favore delle attività di compostaggio e autocompostaggio.

L’obiettivo dei bandi è quello di consentire la realizzazione di:
progetti di potenziamento della raccolta differenziata dei rifiuti tramite il sostegno alla realizzazione di centri di raccolta e isole ecologiche comunali anche con centri del riuso;
progetti di riduzione della produzione di rifiuti tramite il sostegno alla diffusione della pratica del compostaggio effettuato da utenze domestiche e non domestiche, in sostituzione – totale o parziale – del servizio di raccolta della frazione organica.

I Comuni della Regione Lazio possono presentare una sola istanza di contributo, scegliendo tra le due seguenti modalità:
a) istanza da parte del singolo Comune, anche in azione di partenariato con i soggetti pubblici gestori della raccolta differenziata dei rifiuti biodegradabili, per l’attivazione di interventi su tutto o parte del proprio territorio;
b) istanza da parte dell’Associazione dei Comuni, ovvero del Consorzio per la gestione dei rifiuti urbani per interventi da attivarsi su tutto o parte del territorio di uno o più comuni, anche in azione di partenariato con i soggetti pubblici gestori della raccolta differenziata dei rifiuti biodegradabili.

Le istanze di contributo devono essere trasmesse esclusivamente a mezzo di posta certificata PEC all’indirizzo ciclo_integrato_rifiuti@regione.lazio.legalmail.it entro 60 giorni dalla data di pubblicazione del bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio, ovvero entro il 26 settembre prossimo, indicando l’oggetto del bando e allegando la documentazione richiesta.

Tutte le informazioni di dettaglio per partecipare ai bandi sono reperibili dalla pagina dedicata ai bandi.

Al fine di non rischiare di perdere l'opportunità di accedere ai contributi regionali, società specializzate del settore possono supportare gli enti nella redazione della domanda di partecipazione.
E' il caso della Smart Engineering Srl, società di ingegneria specializzata nel settore dei rifiuti, che offre la propria consulenza per la redazione della domanda, dello studio di fattibilità, della relazione tecnico-finanziaria e di ogni altro atto necessario. Per informazioni: smart.engineering.bb@gmail.com - ing. Riccardo Bandello (328/8776796) - ing. Emanuela Borgia (338/3284612).
Mariangela Lomastro
autore

condividi su