01/01/2013 - 01:00

Ravenna 2010 gli ultimi workshop

Presentiamo qui gli ultimi workshop che la manifestazione ha in programma. Ricordiamo che tra il 29, 30 settembre e 1 ottobre si svolgeranno in totale 27 worshop sulle tematiche relative ai rifiuti, energia, buone pratiche e tutto ciò che ruota attorno alla sostenibilità.
Punto di incontro tra gli esperti del settore e le reti esterne i workshop che si svolgeranno durante la manifestazione ravennate sono tutti ad ingresso gratuito. Oggi vi mostriamo i Workshop S, T, U, V, W, Y che trattano le seguenti tematiche: geotermia per la climatizzazione degli edifici, risparmio energetico nell'edilizia, mini-eolico,inquinamento da idrocarburi, EMAS, mercato delle materie prime seconde.

WORKSHOP S: LA GEOTERMIA PER LA CLIMATIZZAZIONE DEGLI EDIFICI. (30/09 ore 14:30 - 17:30)
Obiettivi: Presentare le opportunità che può dare questa fonte energetica rinnovabile in termini di sostenibilità, risparmio, incentivi presenti. L'energia geotermica è la forma d'energia dovuta al calore endogeno della terra. Tale calore si manifesta con l'aumento progressivo della temperatura delle rocce con la profondità, secondo un gradiente geotermico, in media, di 3°C ogni 100m di profondità.Tale calore può essere utilizzato per la generazione di energia sotto altre forme, generando energia elettrica o utilizzando il calore per riscaldare case ed edifici. Una opportunità per cittadini, progettisti ed imprese.

WORKSHOP T: RISPARMIO ENERGETICO E RISTRUTTURAZIONI EDILI ED IMPIANTISTICHE: GLI INTERVENTI POSSIBILI- CASI PRATICI E SIMULAZIONI (29/09 ore 15:00 - 17:30)
Obiettivi: Fornire strumenti teorici e applicativi per la riconversione in chiave ambientale del patrimonio edilizio.

WORKSHOP U: OPENWIND - PROGETTO DI RICERCA APPLICATA SUL MINI-EOLICO (29/09 ore 10-13)
Obiettivi: Presentare la metodologia realizzata interamente con software Open Source. Il minieolico è una tecnologia in forte espansione ed alla portata, finalmente, di tutti o quasi. Nelle aree dove il vento è presente, anche in medie di bassa intensità, oggi è possibile fare degli investimenti di ottimo valore economico ed ambientale. I problemi legati a questa tecnologia sono comunque gli alti costi ed i lunghi tempi per identificate e quantificare la risorsa vento in un sito. Impronte, grazie ad un progetto di ricerca spinner, ha realizzato un software di analisi e verifica che permette in pochissimo tempo (giorni) e con costi quasi nulli di verificare la bontà di un sito, individuare la migliore macchina sul mercato, definire l'iter autorizzativo, quantificare i costi di massima di un'installazione e quindi definire un business plan relativamente affidabile, il tutto senza sopralluogo preliminare, necessario quindi solo nella fase esecutiva.

WORKSHOP V: CASI DEEPWATER IN MESSICO E LAMBRO IN ITALIA - COME REAGISCE IL SISTEMA ITALIA ALL'INQUINAMENTO DA IDROCARBURI PER LA SALVAGUARDIA DELL'AMBIENTE FLUVIALE E MARINO (30/09/10 ore 10-13)
Obiettivi: Presentazione di esperienze, obiettivi di sostenibilità, Visioni e tecnologie per le coste e fiumi italiani. Il workshop offre una panoramica delle tecnologie ed esperienze operative in Italia per la salvaguardia dell'ambiente marino e fluviale dall'inquinamento connesso agli idrocarburi. Saranno approfonditi gli aspetti relativi al disastro della piattaforma Deepwater Horizon in Messico e quello recente italiano relativo al fiume Lambro, inquadrandoli nelle azioni e risorse attualmente operative in Italia. Saranno inoltre approfondite le tecnologie attualmente operative fornendo scenari futuri e obiettivi di sostenibilità. Il workshop è promosso da Castalia Ecolmar, costituita nel 1991 con la presenza di oltre 30 tra le principali società armatoriali operanti nel settore ambientale, azienda che lavora per la prevenzione, il controllo e il contenimento dei fenomeni inquinanti dell'ecosistema marino, configuradosi come struttura di pronto intervento in relazione alle normative internazionali, quali la MARPOL '78 e la OPRC Convention del '90.

WORKSHOP W: EMAS APO RAVENNA, VERSO LA REGISTRAZIONE (30/09 ore 15:00 - 18:00)
Obiettivi: Approfondimenti sull'Ambito produttivo omogeneo di Ravenna. L'Emas Apo di Ravenna è il primo ambito produttivo omogeneo che ha implementato un sistema di gestione ambientale che sarà registrato ai sensi del regolamento Emas 3. Il seminario ha lo scopo di esaminare, in termini operativi, l'applicazione dell'art. 37 del nuovo regolamento.

WORKSHOP Y: LA TEORIA DEI GIOCHI GLOBALI APPLICATA ALLE RACCOLTE DIFFERENZIATE ITALIANE (01/10 ore 10-13)
Obiettivi: Presentazione degli scenari di riferimento per lo sviluppo del mercato delle materie prime seconde. La carta da macero italiana di fronte ai bivi fondamentali: libero mercato vs monopoli assistiti, industria locale vs globale, materia prima seconda vs rifiuto, aumento delle raccolte e diminuzione della capacità di riciclo locale
Tommaso Tautonico
autore

condividi su