22/06/2017 - 20:54

Raccolta lampade esauste. Ecolamp-Cobat insieme per l’ambiente.

Raee: i consorzi Ecolamp e Cobat siglano l’intesa per la raccolta delle lampade esauste presso i punti Cobat.
Fabrizio D'Amico, Direttore Generale Ecolamp e Michele Zilla, Direttore Generale Cobat, hanno firmato oggi, a Roma, l’accordo tra i due Consorzi per l’estensione del servizio WasteIn a favore dei Punti Cobat. 

Il Consorzio per il recupero e lo smaltimento di apparecchiature di illuminazione offrirà a tariffa agevolata, alle aziende del network logistico Cobat, il servizio di ritiro e trasporto delle lampade stoccate presso impianti di trattamento specializzati, garantendo la gestione del rifiuto secondo i più elevati standard in vigore. 

Una nuova opportunità per incrementare la gestione virtuosa di questa categoria di rifiuti RAEE e per dare il proprio contributo all’applicazione dell’economia circolare in Italia.

Ne dà notizia in una nota stampa, Ecolamp, il consorzio senza scopo di lucro dedito alla raccolta e al riciclo delle apparecchiature di illuminazione giunte a fine vita. 

Nato nel 2004 per volontà delle principali aziende nazionali e internazionali del settore illuminotecnico del mercato italiano, Ecolamp oggi riunisce circa 150 produttori di apparecchiature d’illuminazione e rappresenta una quota del mercato delle sorgenti luminose attorno al 50%. 

La gestione di un corretto sistema di raccolta e trattamento delle lampade a basso consumo esauste è in grado di garantire vantaggi ambientali, sanitari ed economici, dal momento che è possibile recuperare oltre il 90% dei materiali tra vetro, plastica e metalli, e separare le polveri fluorescenti, che si evita così di disperdere nell’ambiente.
Andrea Pietrarota
Direttore Responsabile

condividi su

Articoli correlati