19/02/2018 - 17:36

Raccolta differenziata alluminio. CIAL lancia l'11a ed. del concorso scuola "Obiettivo Alluminio - Rinascere all'Infinito"

Educazione ambientale. Conoscere l’alluminio nella vita quotidiana, le sue applicazioni e le qualità del materiale, è essenziale per una raccolta differenziata consapevole e cosciente, finalizzata ad un riciclo “necessario” per la salvaguardia dell’ambiente.

Raccolta differenziata alluminio - CIAL

Educazione ambientale. Conoscere l’alluminio nella vita quotidiana, le sue applicazioni e le qualità del materiale, è essenziale per una raccolta differenziata consapevole e cosciente, finalizzata ad un riciclo “necessario” per la salvaguardia dell’ambiente.

L'undicesima edizione del progetto “Obiettivo Alluminio - Rinascere all'Infinito” è promosso dal CIAL - Consorzio Imballaggi Alluminio su tutto il territorio nazionale ed è dedicato agli studenti delle scuole superiori di secondo grado, in collaborazione con il Giffoni Film Festival, il festival del cinema per ragazzi più importante al mondo, e il patrocinio del Ministero dell'Ambiente.

L'iniziativa, giunta quest'anno alla sua undicesima edizione, negli anni scorsi ha avuto un enorme successo tanto da rientrare fra le più importanti offerte formative a carattere ambientale che la scuola, ad oggi, può offrire.

Una vera e propria borsa di studio con percorso didattico poiché consente ad alcuni ragazzi, ogni anno, di entrar a far parte della giuria del Festival di Giffoni e vivere a pieno un’esperienza formativa unica nel suo genere.

Finalità del progetto: sensibilizzare i ragazzi ai temi della raccolta differenziata e del riciclo dell’alluminio, materiale riciclabile all’infinito e al 100%.

In questi giorni, la segreteria del concorso, contatterà tutte le 5.000 scuole superiori italiane, fornendo un kit di supporto e invitando alunni e insegnanti ad aderire all'iniziativa che quest'anno presenta una novità rispetto agli anni passati.

L’idea
Promuovere un concorso di idee per gli studenti delle scuole superiori, attraverso un percorso didattico che li porti alla produzione di  video e foto.

Ai ragazzi verrà chiesto di presentare alla segreteria organizzativa:
- un filmato interamente realizzato da loro, dallo storyboard al montaggio finale, che racconti l’uso quotidiano dell’alluminio: gli imballaggi, la raccolta differenziata e il valore del suo riciclo.
oppure (questa è la novità di quest'anno):
- una singola foto o una serie di foto (da 3 a 6 immagini) che raccontino una storia legata al mondo del dell’alluminio, all’uso degli imballaggi, alla raccolta differenziata o al riciclo.

Due i temi principali della borsa di studio:
- L’Alluminio che ci circonda
- Alluminio, materiale sostenibile ed eterno

I ragazzi potranno recuperare le informazioni necessarie per produrre i propri lavori attraverso distinti canali:
materiale didattico studiato ad hoc sul sito web dedicato: www.obiettivoalluminio.it
e sui canali social:
- www.youtube.com/alurecycling
- www.instagram/alurecycling
- www.facebook.com/ConsorzioCIAL
- www.twitter.com/ConsorzioCIAL
 
I premi e i vincitori
I vincitori di Obiettivo Alluminio saranno in tutto 20, 10 videomaker + 10 fotografi, ovvero:
- i 10 studenti che avranno presentato le 10 migliori opere video.
- i 10 studenti che avranno presentano le foto migliori e più rappresentative dei temi proposti.
 
Ogni vincitore “videomaker” avrà la possibilità di entrare nella giuria del Giffoni Film Festival e riceverà in premio una camera digitale per poter essere un perfetto reporter ambientale per conto del Consorzio CIAL.
Ogni vincitore “fotografo” riceverà in premio una camera digitale.

I vincitori verranno decretati attraverso due distinti criteri:
- 16 vincitori, 8 videomaker e 8 fotografi, verranno scelti da una Giuria formata da esperti del settore didattico e ambientale
- 4 vincitori, invece, 2 video maker e 2 fotografi, verranno scelti dal pubblico del web che segue CIAL e le sue attività online.
 
La collaborazione con il Giffoni Film Festival
Da diversi anni CIAL collabora con il Giffoni Film Festival, il festival del cinema per ragazzi più prestigioso al mondo, attraverso una stretta collaborazione finalizzata ad approntare una didattica ambientale coerente e facilmente fruibile dai giovanissimi partecipanti all’evento.

La collaborazione con Giffoni prevede:
- selezionati i vincitori videomaker del progetto, i ragazzi entreranno a far parte della giuria ufficiale del festival che si tiene a Giffoni Valle Piana (Salerno) nel mese di luglio 2018;
- i ragazzi, ospitati dal festival durante tutti i giorni della manifestazione, saranno chiamati a costituire la “Giuria Ambiente” scegliendo fra le pellicole in concorso quella che meglio rappresenta le - tematiche ambientali e dello sviluppo sostenibile. Ovvero premieranno l’autore che ha meglio rappresentato nel suo film uno stile di vita e un modo consapevole di affrontare il rapporto con l’ambiente e il mondo circostante;
- i ragazzi assegneranno dunque il “Premio CiAl per l’Ambiente”, premio ufficiale del festival, giunto quest’anno (2018) alla sua tredicesima edizione e rappresentato dal Grifone (simbolo del Giffoni) realizzato in alluminio riciclato;
- oltre ad essere giurati, i dieci vincitori videomaker saranno, durante il festival, dei veri e propri inviati speciali, armati di video camera riprenderanno i momenti salienti delle giornate giffonesi, confrontandosi e intervistando ospiti e ragazzi presenti

Il Timing dell'edizione 2018 di Obiettivo Alluminio:
- 13 febbraio – materiale consegnato a tutte le scuole
- 24 maggio – data ultima consegna lavori
- 15 giugno – individuazione dieci vincitori
-  20 / 28 luglio 2018 – Giffoni Film Festival

 

CiAl
Il Consorzio Imballaggi Alluminio CiAl nasce nel 1997 con il compito di avviare a riciclo e recupero gli imballaggi di alluminio, alla fine del loro ciclo di vita, provenienti dalla raccolta differenziata fatta dai Comuni, contribuendo così al recupero di una preziosa materia prima, evitando sprechi e salvaguardando l’ambiente. 

Lattine per bevande, scatolette, vaschette, bombolette e foglio sottile in alluminio diventano, quindi, risorse fondamentali e imprescindibili per una crescita economica sostenibile e pulita, proprio come l’industria italiana del riciclo, tra le prime al Mondo per le importanti performance ambientali che riesce ad esprimere. 

E’ per il rispetto dell’ambiente, per l’eliminazione delle discariche e per la valorizzazione economica di risorse riutilizzabili che CiAl opera da 20 anni nel nostro Paese – per nome e per conto di oltre 200 imprese della filiera produttiva del packaging in alluminio -  promuovendo la raccolta e il recupero e sensibilizzando milioni di cittadini con la collaborazione delle pubbliche amministrazioni.

Andrea Pietrarota
Direttore Responsabile

condividi su

Articoli correlati