Visualizzazioni: 134
27/04/2017 - 16:29

PSR: al via bando per attività extra-agricole Regione Puglia

E' stato pubblicato sul Bollettino ufficiale regionale n. 45 del 13 aprile 2017 l'avviso pubblico che attiva la sottomisura 6.4.“Sostegno a investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extra-agricole” del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Puglia (PSR Puglia 2014-2020).
La Regione Puglia ha pubblicato l'avviso pubblico che attiva la sottomisura 6.4 "Sostegno a investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extra-agricole” del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020. L'avviso mira a incentivare la diversificazione delle attività agricole al fine di creare nuove fondi di reddito e di occupazione, nonché a valorizzare la multifunzionalità delle aziende agricole per contrastare, soprattutto nelle aree rurali a scarsa competitività, l’abbandono dell’attività agricola.
PSR
In particolare, la finalità del bando è incentivare l'introduzione di attività extra-agricole quali ospitalità agriturisitica, offerta di servizi educativi, ricreativi e didattici, produzione e vendita di energia da fonti rinnovabili (esclusivamente da biomassa derivante da sottoprodotti, residui colturali e legno di risulta dalla gestione del bosco, nonché biomassa derivante dall’attività zootecnica e biomassa derivante da sottoprodotti dell’industria alimentare), fornitura di servizi socio-sanitari. Le risorse finanziarie messe a disposizione per questo avviso sono pari a 20 milioni di euro e ne possono beneficiare gli agricoltori che esercitano l’attività agricola ai sensi dell’art. 2135 del Codice Civile o loro coadiuvanti familiari qualora componenti di un’impresa familiare costituita ai sensi dell’art. 230 bis del Codice Civile, in forma singola o associata, che diversificano la loro attività avviando attività extra-agricole. In particolare, al paragrafo 13 dell'avviso sono esplicitati modalità e termini per la presentazione delle domande di sostegno e della documentazione richiesta, mentre al paragrafo 14 i criteri di selezione che saranno utilizzati per la selezione delle domande di aiuti.

“Al via uno dei più bandi più attesi del Programma di Sviluppo Rurale per diversificare le attività agricole e attuare il principio della multifunzionalità dell’agricoltura. Si tratta di una strategia di sviluppo utile non solo per aumentare la competitività aziendale, riducendo al minimo il rischio di reddito, ma anche per offrire servizi che promuovono l’inclusione sociale e la sostenibilità ambientale" ha commentato l’assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, Leonardo di Gioia. “Abbiamo volutamente aperto il bando con anticipo  per consentire agli imprenditori di avere maggior tempo a disposizione per ideare le proprie strategie prima di compilare l'EIP (Elaborato Informatico Progettuale), il format telematico per la presentazione della proposta progettuale. Gli imprenditori, comunque, sin d'ora, possono presentare domanda di sostegno su portale Agea, avendo così anche modo di cominciare a sostenere le spese per gli investimenti” ha aggiunto di Gioia. 

Le informazioni e la documentazione relativa all'Avviso potranno essere acquisite collegandosi al sito web www.svilupporurale.regione.puglia.it. Inoltre per informazioni più specifiche è possibile contattare: 
- Cosimo Roberto Sallustio, responsabile di Raccordo della sottomisura 6.4 (c.sallustio@regione.puglia.it, 0805405143);
Gioacchino Ruggieri, responsabile della sottomisura 6.4 .( g.ruggieri@regione.puglia.it,  0805405297);
Nicola Cava, responsabile delle Utenze regionali per la fruizione dei servizi sul portale SIAN (n.cava@regione.puglia.it, 0805405148).

Mariangela Lomastro
collaboratore

condividi su