10/03/2017 - 12:20

Produrre energia con mattoni intelligenti: il progetto SbSkin

Il progetto SbSkin, Smart Building Skin, è una start up nata nel 2008 con lo scopo di recuperare un materiale edilizio come il vetromattone.
energia
Il progetto SbSkin prevede l'installazione dei vetromattoni integrati con celle solari di terza generazione sulle facciate degli edifici, una combinazione in grado di ridurre i consumi, produrre energia pulita ed abbattere le emissioni di CO2. Nata nel 2008 dall'attività di ricerca di Rossella Corrao, Luisa Pastore e Marco Morini, SbSkin è stata presentata durante il Premio Edison Pulse 2017 a Palermo.

"Questa start up è frutto di anni di ricerca finalizzati all'ottimizzazione energetica, e all'aumento delle prestazioni degli elementi di captazione della luce naturale - commenta Corrao. Abbiamo brevettato un sistema di mattoni fotovoltaici per le facciate e le coperture degli edifici in grado di produrre energia pulita dal sole. Sono di vetro colorato, ma soprattutto intelligenti, perché dotati di cinture termiche e celle fotovoltaiche di terza generazione che producono e fanno risparmiare energia. Il nostro prodotto in questa fase si presta per edifici commerciali, uffici che incidono significativamente sulle emissioni di CO2, ma è un prodotto versatile e può essere impiegato anche all'interno delle abitazioni private. Il nostro obiettivo è realizzare la produzione; mi auguro in Sicilia o in prossimità della sedi dove operano i nostri fornitori; fermo restando che la mente di questo progetto vorrei che restasse qui nell'Isola in cui è nata".
Tommaso Tautonico
autore

condividi su

Articoli correlati