01/01/2013 - 01:00

Primavera, boom di sole e allergie

Assieme alla primavera arrivano anche le allergie. Ed è boom, soprattutto nelle grandi città. Perché? Molti studi confermano la correlazione tra agenti inquinanti e sviluppo di sintomi da allergie, quali irritazione di occhi, naso e gola, starnuti, naso chiuso, asma, difficoltà respiratorie, eczemi. Molti di questi sintomi stanno cominciando a manifestarsi diffusamente anche tra i più piccoli
 
L'arrivo della primavera comincia a farsi sentire, non solo per l'aumento delle temperature ma anche per una diffusa manifestazione di sintomi da allergie: irritazione di occhi, naso e gola, starnuti, naso chiuso, asma, difficoltà respiratorie, eczemi. Quest'anno si registra un boom soprattutto nelle grandi città, nelle quali vive una popolazione più sensibile, esposta costantemente ad agenti inquinanti, a differenza di coloro che vivono nei piccoli centri.
 
Infatti, è ormai dimostrata la correlazione tra inquinamento e aumento dei sintomi da allergie: l'esposizione a particolari sostanze quali anidride solforosa, aerosol acidi, ossidi di azoto, ozono, PM10 e tutte le altre particelle emesse da auto e riscaldamenti, provoca una sensibilizzazione del sistema immunitario e il conseguente manifestarsi di reazioni allergiche.
 
Il fenomeno non riguarda solo i grandi, ma soprattutto i bambini che, essendo soggetti particolarmente delicati dal punto di vista della salute, hanno sempre più spesso problemi respiratori e sviluppano malattie per la cattiva qualità dell'aria, e non solo. Per approfondire l'argomento potete visionare l'interessante e utile documento in allegato dal titolo "Inquinamento atmosferico e salute del bambino Cosa sapere, cosa fare", prodotto da alcuni esperti di Pediatri per un Mondo Possibile, ACP Associazione Culturale Pediatri e Doctors for the environment di Milano (tratto dal sito dell'AMA Agenzia Mobilità Ambiente e Territorio di Milano). 
 
Fondamentale importanza per il benessere dell'ambiente e per la salute è, dunque, tenere in considerazione il problema dell'inquinamento nelle nostre città, come sottolinea Legambiente nel rapporto "Mal'aria di città 2012 - L'inquinamento atmosferico e acustico nelle città italiane" (in allegato), adottando provvedimenti a tutti i livelli, dalla sfera personale a quella politica e istituzionale, attuando politiche di controllo e gestione per la riduzione dei danni.
Mara Giuditta Urriani
autore

condividi su