16/01/2018 - 15:57

Pegaso per l’ambiente: pubblicato il report di sostenibilità

Nel report di sostenibilità l’azione concreta di Pegaso verso l’ambiente.
L’azienda veronese con oltre 25 anni di esperienza nello sviluppo di integratori alimentari presenta il quarto Report di Sostenibilità, il documento annuale che certifica l’impegno concreto di Pegaso che si manifesta nell’equilibrio tra impatto economico, sociale e ambientale dell’intera catena di produzione.

Non c’è solo un altro modo di stare bene, ma c’è anche un altro modo di gestire la propria azienda.

sede di Pegaso

Non c’è solo un altro modo di stare bene, ma c’è anche un altro modo di gestire la propria azienda.
Cresce sempre più, infatti, l’attenzione verso una sostenibilità nel fare impresa anche alla luce dei continui e rapidi mutamenti dell’ambiente economico e sociale del nuovo millennio. Un cambiamento non solo finanziario: news sulle alterazioni climatiche, e per esempio sull’influenza che hanno sul vissuto delle persone, affollano i notiziari evidenziando come, al cambiamento atmosferico, sia necessaria un’evoluzione anche nel nostro modo di concepire la quotidianità.

In questo scenario Pegaso ha fatto una scelta di coerenza: da oltre 25 anni l’azienda veronese sviluppa integratori alimentari e dispositivi medici basandosi sull’azione sinergica tra supplementazione, fitoterapia e oligoterapia, elementi messi a disposizione dalla natura e che vengono impiegati con assoluto rigore scientifico.

Pegaso ha fatto di questa mission uno dei propri slogan e anche quest’anno ha pubblicato il proprio Report di Sostenibilità. «Dall’inizio del percorso di adozione dei principi di sostenibilità che abbiamo intrapreso quattro anni fa - commenta Cristina Tosi, amministratore delegato di Pegaso - la nostra struttura ha fatto propria la consapevolezza dell’equilibrio necessario tra l’impatto economico, sociale e ambientale dell’intera catena di produzione».

Una filosofia che non resta solo una dichiarazione di intenti ma che, nel caso di Pegaso, si manifestano con gesti tangibili che vengono riportati nel Report di Sostenibilità.

Ciò che il Report di Sostenibilità considera è l’impatto dell’intera filiera di produzione, non sempre interna a una azienda, e in tal senso l’analisi pone attenzione anche sui fornitori ai quali viene chiesto di condividere i valori di rispetto e responsabilità nei confronti dell’ambiente, oltre a divulgare buone pratiche ambientali tra i dipendenti e tutti gli operatori che gravitano intorno all’azienda.

Energia rinnovabile e riduzione dei consumi.
In particolare, l’attenzione viene posta sugli aspetti di energia rinnovabile e di riduzione dei consumi, sottolineando il valore di materiali riciclati o riciclabili, tanto da porsi come obiettivo concreto la riduzione delle quantità utilizzate per i contenitori e gli imballi.

«Nonostante un consumo energetico totale superiore del 5% rispetto al 2015, risultato derivante dai numerosi corsi ospitati presso la sede aziendale – ha sottolineato Paola Tosi, amministratrice delegata insieme alla sorella Cristina- nel 2016 abbiamo ridotto il consumo di elettricità fornita da Enel grazie all’aumento di produzione di energia derivante dai pannelli fotovoltaici aziendali».

Dal packaging agli imballi pensando all’ambiente.
I prodotti Pegaso sono composti da estratti vegetali in diverse forme e altre sostanze organiche, tutti ingredienti di elevata qualità ed efficacia che possano rispondere alle esigenze della salute personale. Tuttavia, producendo integratori alimentari, la materia prima non può provenire da fonte riciclata.

Un’altra azione concreta riguarda la nuova confezione per AxiMagnesio, introdotta nel 2016, proposto in barattolo da 100 compresse, con un prezzo vantaggioso per il consumatore e un packaging più leggero del 21% rispetto alla confezione da 40 compresse.

Il contenitore in plastica PE è completamente riciclabile. Attualmente i packaging utilizzati non derivano da materiali riciclati ma sono riciclabili e il dato complessivo del peso percentuale dei contenitori rispetto al peso lordo è pari al 52,39%.

Pegaso ha inoltre scelto di utilizzare carta proveniente da foreste certificate FSC per tutto il materiale cartaceo divulgativo e informativo che supporta la comunicazione.

I numeri di una costante crescita.
La salute di un’azienda si misura anche dalle politiche economiche intraprese e dalla ricaduta che queste hanno sul fatturato e sulla qualità del lavoro dei dipendenti. I numeri, ancora, parlano chiaro: nell’esercizio preso in considerazione, Pegaso ha creato valore attraverso la produzione e la vendita dei prodotti con una crescita del fatturato del 5,9% rispetto al 2015 confermando il trend in continua ascesa dell’ultimo triennio.

Un fatturato che cresce di pari passo all’impegno nei confronti dell’economia locale e nazionale: Pegaso, infatti, genera valore dall’origine della filiera fino al consumatore, valore che ricade sul territorio locale della sede aziendale creando ricchezza che si espande al nazionale e, in minima parte, anche internazionale come mostrano i grafici sottostanti.

La realtà dell’azienda veronese, tuttavia, è in continua evoluzione: proprio per questo Pegaso, nell’esercizio di riferimento, ha incrementato gli investimenti in Ricerca & Sviluppo ottenendo contributi dal Ministero dello Sviluppo Economico. Una direzione di continua formazione e ricerca il cui obiettivo punta a un aumento del 20% per gli investimenti di R&S rispetto al fatturato e al valore aggiunto globale lordo.

Qualità dell’ambiente, qualità della vita.
La mission di Pegaso è racchiusa nel suo slogan “C’è un altro modo di stare bene”, messaggio che si concretizza in modo particolare verso i dipendenti.

Le azioni concrete che Pegaso ha attuato per tutti i suoi collaboratori sono quindi rivolti alla persona in coerenza con la filosofia aziendale, azioni concrete che, inoltre, sono valse all’impresa veronese il riconoscimento del “Women Value Company 2017 – Intesa San Paolo” con l’assegnazione della Mela d’oro della Fondazione Bellisario. 
I motivi alla base di tale premio sono molteplici: le politiche volte alla valorizzazione della figura femminile e alla parità di genere, l’orario flessibile, la possibilità di disporre di computer portatili per il lavoro da casa, i corsi di yoga, l’attenzione per i periodi di maternità sono solo alcuni dei benefits di cui i dipendenti possono godere. Da segnalare, a titolo di esempio, che sono stati solamente 11 i giorni di assenza per malattia nel 2016, un valore che testimonia l’elevata qualità dell’ambiente in cui i lavoratori Pegaso lavorano. 

 

Pegaso 
Un’azienda che da più di 25 anni è sinonimo di qualità e professionalità nel campo degli integratori alimentari e dei dispositivi medici, e il claim “C’è un altro modo di stare bene” rappresenta l’essenza della proposta Pegaso. I prodotti dell’azienda veronese, infatti, sono l’effetto dell’azione sinergica tra le teorie più avanzate di integrazione alimentare, fitoterapia e oligoterapia.

Ispirandosi alla medicina biologica, Pegaso utilizza solo elementi e principi che la natura ci mette a disposizione dando forte slancio alla cultura della prevenzione e all’importanza della diffusione di stili di vita sani. 
Per il fondatore Bruno Tosi la scelta etico-professionale di 25 anni fa per una ricerca e un rigore scientifico applicati allo sviluppo dei propri prodotti, è stata la base di tutta la storia Pegaso, e oggi, il management rappresentato dalle figlie Cristina e Paola, condivide in pieno gli stessi valori iniziali. 
L’azienda ha sede ad Arbizzano di Negrar (Verona) dove lavorano più di 20 addetti ed esporta in alcuni paesi europei.

Per ulteriori informazioni visitare il sito www.pegaso.eu
#Pegaso

Andrea Pietrarota
Direttore Responsabile

condividi su

Articoli correlati
  • Leggi
    09/06/2014 - 19:00
    Ambiente

    Ecopneus nella Green economy: il report...

    247mila tonnellate di PFU recuperate da Ecopneus nel 2013, attraverso una filiera fatta di 94 aziende e 689 addetti, con l'impiego di un valore economico di 74 milioni di € ed evitando l'emissione di 347 mila tonnellate di gas serra.

  • Leggi
    01/07/2014 - 20:00
    Ambiente

    Remedia presenta il report di...

    Sono oltre 41.000 i rifiuti tecnologici gestiti complessivamente da Remedia nel 2013. Il tasso di riciclo dei RAEE ha raggiunto il 92,2%. Ciò equivale al recupero di 33.587 tonnellate di materiali tra cui, principalmente, ferro, vetro, plastica, rame e alluminio. L'attività svolta da Remedia nel...

  • sostenibilità ambientale
    Leggi
    07/02/2017 - 15:52
    Attualità

    Sostenibilità: a San Valentino...

    Per conquistare la dolce metà il giorno di S. Valentino quale miglior occasione di una cena molto particolare e creativa e allo stesso tempo green? Conciliare S. Valentino con uno stile di vita sostenibile è una proposta di Coreve (Consorzio Recupero Vetro), che regala una photagallery a cui...

  • Leggi
    13/06/2017 - 12:29
    Ambiente

    Politecnica presenta il Bilancio di...

    La società italiana leader nella progettazione integrata pubblica, fra le maggiori società di progettazione integrata (-architettura, ingegneria e urbanistica) a capitale italiano, presenta il Bilancio di sostenibilità 2016, redatto per la prima volta secondo i principi GRI.