01/01/2013 - 01:00

Panasonic punta a una crescita del 500% nella illuminazione LED in Europa entro marzo 2015

Panasonic ha annunciato al Light+Building 2012 il programma per accrescere il proprio giro di affari nel settore dell'illuminazione LED portandolo a 15 miliardi di yen entro la fine dell'anno fiscale 2015 (31 marzo 3015), con un incremento del 500% rispetto all'anno fiscale 2010 (31 marzo 2010). In più, Panasonic mira a crescere nel settore dell'illuminazione LED anche a livello mondiale, portando le vendite dell'intero comparto illuminazione a 200 miliardi di yen entro la fine del FY2015, equivalente al 10% del mercato globale.
L'ingresso su larga scala di Panasonic nel mercato europeo dell'illuminazione è dovuto al grande potenziale che l'azienda vede in questo continente, per via dei cambiamenti normativi in corso e della crescente domanda di lampadine LED da parte dei consumatori. Secondo la società di consulenza manageriale McKinsey & Company, la tabella di marcia dell'Europea le consentirà di essere il primo continente a vietare le lampadine a incandescenza. Questo divieto e gli elevati prezzi dell'energia, fanno dell'Europa un mercato fecondo per la crescita dell'illuminazione LED. McKinsey stima infatti che la quota di mercato europeo del LED, che è attualmente pari a circa il 7%, possa arrivare a oltre il 45% entro il 2016, per superare il 70% nel 2020.

"Pur essendo presenti nel mercato europeo dell'illuminazione dal 2002, grazie all'ingresso di Vossloh-Schwabe nel gruppo Panasonic, fino ad ora non abbiamo mai avuto in Europa un'offerta completa di prodotti. Crediamo che sia il momento giusto per un ingresso su larga scala in Europa, e il nostro obiettivo per l'anno fiscale 2015 rispecchia il nostro impegno e la nostra fiducia nel settore dell'illuminazione." Così Laurent Abadie, Presidente e CEO di Panasonic Europe e Chief Executive Officer di Panasonic Corpotation Japan.
 
Panasonic è impegnata ad incrementare la propria presenza nel mercato europeo dell'illuminazione e a raggiungere il proprio ambizioso obiettivo per il FY2015. A questo scopo, l'azienda sta investendo in quest'area attraverso la creazione di staff dedicati alle vendite e al marketing in ogni paese. Inoltre, Panasonic si avvarrà anche del proprio centro di progettazione di Londra per valutazioni sui bisogni del mercato.

La line-up di prodotti è la chiave per conseguire l'obiettivo fissato per il FY2015, ed è proprio per questo che oggi Panasonic ha annunciato il lancio di una serie di prodotti fra cui la nuova lampadina LED Nostalgic Clear equivalente a una 40 W, che offre un'ampia diffusione della luce. La nuova lampadina vanta un risparmio energetico di circa l'84% rispetto a quelle a incandescenza e una durata di circa 40.000 ore, 40 volte la vita di una lampadina tradizionale. Stesso look & feel di una lampadina a incandescenza, ma con tutti i vantaggi energetici di una LED: questa è solo una delle tante innovazioni per il mercato europeo che Panasonic sta mettendo in mostra al Light+Building 2012.

Mr. Matsukage, Direttore di Lighting Business Group, Eco Solutions Company, Vice Presidente di Eco Solutions Company e Amministratore Delegato di Panasonic Corporation Ltd., conclude così: "Sulla scia del nostro successo nel settore dell'illuminazione in Giappone, dove siamo i numeri uno del mercato delle lampadine e degli arredi per l'illuminazione, e grazie alla nostra esperienza nei componenti per l'illuminazione attraverso Vossloh-Schwabe, pensiamo di avere molto da offrire al mercato europeo. Crediamo che proporre prodotti competitivi e di qualità ad un mercato dove la domanda sta crescendo, sia la ricetta giusta per il successo."
 
Le ultime novità di Panasonic per l'illuminazione e i prodotti per il mercato europeo sono in mostra alla fiera Light+Building, stand B50, Hall 4.
Vesna Tomasevic
autore

condividi su