16/12/2016 - 12:36

Organizzare una fiera in uno spazio eventi di Milano: a impatto zero si può!

Come rendere ecosostenibile l’organizzazione di un evento. Dalla scelta dello spazio eventi alla promozione della fiera, tutto può diventare più 'green'.
eco eventi a Milano
L’organizzazione di un evento in una città come Milano ha degli impatti incredibili sulla sostenibilità ambientale del territorio, e non solo.
Basti pensare alla macchina organizzativa che si muove per “produrre” una fiera: gli allestimenti, la realizzazione di tutti i materiali, lo spostamento di merci e persone, sino al catering e ai servizi di pulizie.

Per evitare che un evento diventi l’ennesima occasione per “bruciare” in modo irresponsabile le risorse naturali che ci mette a disposizione il pianeta, possiamo individuare alcuni trucchi ed azioni fondamentali per far in modo che la nostra fiera abbia un impatto limitato sull’ambiente.

La parola d’ordine è una sola: pensare ad ogni aspetto organizzativo dell’evento con una coscienza ecosostenibile, e quindi attenta all’impatto sull’ambiente.

Spazio eventi a Milano: con i mezzi pubblici è meglio.
Il primo aspetto da considerare per organizzare una fiera attenta all’ambiente è la scelta della location o dello spazio espositivo.

Uno spazio eventi a Milano situato in centro - o facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici - ridurrà notevolmente l’emissione di anidride carbonica associata ai trasporti con auto privata.
I membri dello staff (camerieri, musicisti, ecc.) e tutti i visitatori potranno infatti evitare di prendere mezzi propri, e raggiungere lo spazio eventi servendosi di mezzi pubblici, come la metro, il tram o il bus.
La natura e l’aria di Milano ringraziano.

Gli allestimenti di eventi sostenibili a Milano: ricicla e riusa.
Un altro aspetto da considerare nella produzione di un evento è l’allestimento degli spazi con materiali ad hoc.
In molti casi si cerca di produrre scenografie, materiali ed allestimenti su misura, con l’obiettivo di rendere unico e riconoscibile il proprio evento.
Ma alla fine della fiera, è proprio il caso di dirlo, questi materiali perdono la loro utilità di abbellimento e rischiano di dover essere smaltiti.

Per questo motivo, anche l’allestimento può diventare più green semplicemente facendo acquisti in ottica di riciclo e di riuso.
Pensiamo all’acquisto di materiale di seconda mano (come sedute, sgabelli, materiale di allestimento) oppure alla formula del noleggio.
In entrambi i casi non avrete la difficoltà di dover smaltire o ricollocare un materiale appena realizzato con tanta fatica, costi e dispendio di energia.

Il catering di eventi sostenibili a Milano: scegli prodotti a km zero.
Il catering di uno spazio eventi è spesso una voce di costo notevole.
Anche se l’attenzione alla cucina sostenibile e al cibo biologico è ormai molto diffusa, non sempre chi organizza un evento pensa a come ridurre l’impatto del catering.
In questo caso, il suggerimento è duplice: scegliere esclusivamente prodotti del territorio (cosiddetti a km 0).

Inoltre è molto importare la scelta di utilizzare stoviglie e tovagliato biodegradabile.
Se pensate a quanta acqua viene usata per il lavaggio di stoviglie e tovagliato dei catering, vi rendete subito conto che bicchieri, posate e tovaglioli compostabili possono ridurre questo spreco.
Possono essere gettati nell’umido e quindi totalmente riciclati in modo sano e benefico per la terra.
Viceversa, l’uso di piatti, bicchieri e posate di plastica sono molto dannosi, perchè hanno un ciclo di riciclo molto più lungo e complesso.

Eventi a Milano: come promuoverli in modo ecosostenibile.
Anche la promozione di un evento a Milano, e non solo, può avere un forte impatto sull’ambiente: volantini, brochure, spazi pubblicitari.
Il tutto muove una grande e controversa industria, quella della produzione della carta.

Per evitare che l’evento diventi l’ennesima occasione per contribuire, anche se in piccolo, alla deforestazione ambientale, bisogna usare carta riciclata per la stampa del materiale informativo o per gli allestimenti.

Andrea Pietrarota
Direttore Responsabile

condividi su

Articoli correlati