16/11/2016 - 13:16

Obama non molla la presa delle energie rinnovabili

Nuove misure a favore delle energie rinnovabili negli Usa. E' ancora Obama ad attuarle.

La Casa Bianca ancora presidiata da Barack Obama vuole cogliere gli ultimi momenti del mandato, ormai agli sgoccioli, per attuare le ultime misure a favore delle fonti rinnovabili.
energie rinnovabili
L’obiettivo di Obama è provare a garantire la continuità della transizione globale verso le zero emissioni così come stabilito dall'Accordo sul Clima di Parigi.
Il presidente Obama si è attivato per un rafforzamento della strategia energetica nazionale per imprimere una nuova accelerazione sui progetti USA all’estero. Per questo motivo si è impegnato per attivare tramite il Ministero degli Interni nuove procedure di gara per eolico e fotovoltaico.

Ad appoggiare la politica energetica di Obama basata sulle fonti rinnovalibi la società per gli investimenti privati d’oltremare (Opic) ha annunciato lo stanziamento di 125 milioni di dollari in nuovi finanziamenti di cui 50 milioni di dollari destinati a otto progetti fotovoltaici in El Salvador, mentre la rimanente parte andrà ad un progetto solare in India.
Ma non finisce qui: il settore delle energie rinnovabili riceverà una spinta anche sul fronte dell'innovazione.
Le potenzialità delle green energy saranno supportate anche dalla Mission Innovation, da sette sfide tecnolgiche che aumenteranno : smart grid, tecnologie elettriche off-grid, sistemi di CCS, biocarburanti sostenibili, combustibili solari, materiali ad alte prestazioni, sistemi di riscaldamento e raffrescamento domestici a basse emissioni.

Per facilitare le connessioni tra investitori statunitensi e imprenditori e piccole e medie imprese nei paesi in via di sviluppo, nella realizzazione di progetti di produzione d’energia pulita è stata creata una partnership tra USAID, l’Agenzia Usa per lo sviluppo internazionale con il National Renewable Energy Laboratory del Dipartimento dell’Energia.
Il futuro delle politiche ambientali e delle normative climatiche avviate da Obama è messo in serio pericolo dal neo presidente Trump che sembra, dalle prime indiscrezioni, non abbia molto a cuore la politica energetica sostenibile avviata dal sup predecessore.

Marilisa Romagno
autore

condividi su