07/03/2014 - 17:04

NO alla violenza contro le donne #FestaDellaDonna2014

Il tema centrale della Giornata Internazionale della Donna 2014 è la lotta alla violenza sulle donne. Intervita Onlus è impegnata dal giorno di San Valentino nella campagna e nel tour "Le parole non bastano più", per informare sui costi economici e sociali della violenza contro le donne in Italia e sensibilizzare alla necessità di una reale parità di genere
Ogni 3 giorni in Italia una donna viene uccisa dal partner, dall'ex o da un familiare, ma solo il 7,2% delle vittime denuncia l'accaduto. In un anno più di 1 milione di donne finiscono nella rete dei soprusi al maschile, che si ripetono più volte arrivando alla vergognosa cifra di 14 milioni di atti di violenza, dallo schiaffo allo stupro. Oltre 25 casi al giorno di stalking. I femminicidi nel 2013 sono arrivati a 130, cifra in crescita nonostante la nuova Legge varata a ottobre scorso, che prevede lo stanziamento annuale permanente di 10 milioni di euro per combattere il fenomeno e aiutare le vittime delle violenze. 
 
Proprio per questo Intervita Onlus ha deciso di portato in 14 città italiane, da San Valentino e fino a domani, 8 marzo, la campagna e il tour "Le parole non bastano più". All'interno degli eventi, il workshop "Quanto costa il silenzio?" ha lo scopo di divulgare i risultati della prima ricerca nazionale sui costi economici e sociali della violenza contro le donne in Italia: quasi 17 miliardi di euro, di cui quasi 2,3 riguardano i costi dei servizi e oltre 14 miliardi di euro quelli umani e di sofferenza. Intervita Onlus con il progetto SOStegno Donna vuole garantire tre sportelli di assistenza psicologica e sociale in tre diverse aziende ospedaliere, aperti h24 sette giorni su sette.
 
Il tour si concluderà domani a Roma, in occasione della Giornata Internazionale della Donna, con un flash mob di sensibilizzazione in Piazza di Spagna alle ore 11.30 alle ore 12, dal forte impatto emotivo per dire che la violenza non è mai un fatto privato ma riguarda tutti noi. Uomini e donne, attivisti e testimonial, tra i quali la schermitrice olimpica Elisa Di Francisca e l'attrice Euridice Axen, costruiranno un grande bracciale arancione stringendosi in un abbraccio collettivo per dire basta alla violenza sulle donne. La campagna "Le parole non bastano più", con il presidente di Intervita Marco Chiesara, sarà ricevuta dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano al Quirinale per le celebrazioni dell'8 marzo.
 
Anche il mondo del calcio, in occasione della 27esima giornata di serie A, si schiera a fianco di Intervita Onlus: sui campi sarà visibile l'appello per fermare la violenza, gli speaker degli stadi inviteranno i tifosi a mandare un sms per la donazione di 2 euro e in ogni campo i tre bambini che accompagnano i capitani entreranno con uno striscione con il logo della campagna "Le parole non bastano più". Inoltre dai maxi schermi sarà trasmesso lo spot di "Le parole non bastano più" e il video messaggio di chiamata all'azione del CT della Nazionale di Calcio italiana, Cesare Prandelli. 
 
Fino al 10 marzo sarà possibile contribuire a "Le parole non bastano più" donando 2 euro attraverso l'invio di un sms al numero 45508 da cellulari TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile, CoopVoce, e Nòverca, o da rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb, TeleTu e TWT.
 
Vi diamo appuntamento domani, con l'ultimo articolo del progetto #FestaDellaDonna2014 dedicato all'Associazione Donne Ambientaliste ADA e al conferimento del premio Mimosa d'Oro 2014 alla giornalista Iaia Pedemonte per il suo sito sul Turismo Sostenibile Femminile.
Mara Giuditta Urriani
autore

condividi su