12/07/2014 - 21:15

Nella Terra dei Fuochi nuove tecnologie green aiutano il ripristino di aree degradate

Il rifiuto diventa bene pubblico: un’iniziativa nel casertano riqualificherà un’area pubblica grazie al recupero dei rifiuti riciclabili raccolti e trasformati con gli eco-compattatori Garby.
Fumo nero che si alza verso il cielo, lunghi cortei di protesta con le foto di bambini “avvelenati” dai roghi e le urla di chi non può più vivere “sopra” una discarica abusiva, sono scene ormai note a molti.
Tutta l’Italia sa perfettamente che cos’è la “Terra di Fuochi” e che cosa accade in quelle zone. Anche l’aumento oltre il 40% delle patologie causate da tutto questo è ben noto. Sembra che non si possa tornare indietro, la terra ormai è contaminata e nei prossimi anni la popolazione potrebbe subire gravi perdite.

Ma è proprio nelle situazioni di difficoltà che nascono idee nuove e si cerca di guardare al futuro con speranze ed occhi diversi.
Una nuova luce arriva anche da San Marco Evangelista, un Comune casertano che rientra nelle aree inquinate e che è diventato patria degli eco-compattatori Garby: tecnologie green che portano l’Italia alla pari di altri Paesi europei ed extraeuropei. Dove grazie ai rifiuti si possono ricavare nuovi oggetti, risparmiare sulla spesa ed ora riqualificare le opere pubbliche.

“Ricicliamo, miglioriamo Piazzetta Cantone” non è solo uno slogan per invitare tutti a rispettare l’ambiente ma una vera e propria iniziativa che ridonerà splendore a questa parte del comune casertano, luogo di ritrovo e svago per adulti e bambini.

Ormai molti Comuni ed enti italiani stanno scegliendo di installare questi “raccoglitori intelligenti” che ad ogni conferimento di bottiglie PET, HDPE (flaconi fino a 1.5 litri), lattine in alluminio rilasciano scontrini da utilizzare come buoni sconto per risparmiare sugli acquisti presso le diverse attività convenzionate.

A tutto questo si aggiunge in progetto “Ricicliamo, miglioriamo Piazzetta Cantone”. Infatti, per tutto il mese di giugno l'intero ricavato dalla vendita del materiale raccolto attraverso i sette punti ecologici Garby, posizionati sul territorio comunale di San Marco Evangelista, è stato impiegato per lavori di miglioramento dell’area verde di Piazzetta Cantone. Rispettare l’ambiente significa anche aiutare le amministrazioni a beneficio dei cittadini.

Oggi il progetto Garby sta spopolando in tutta Italia con più di 200 eco-compattatori installati e permette un abbattimento della CO2 dell’80% grazie al taglio netto della filiera dei trasporti.
“La nostra amministrazione – spiega Giovanni Vagliviello, Assessore all’ambiente ed ecologia, del Comune di S. Marco Evangelista si sta impegnando nella realizzazione e rifacimento di opere pubbliche per riqualificare alcune zone. Un importante ruolo gioca anche la collaborazione con Garby e questa nuova iniziativa per rendere più vivibile il nostro Comune.”

Dichiara Vincenzo Sparaco, amministratore delegato di Garby: "questa iniziativa dona notorietà a Garby, ma soprattutto un’esposizione mediatica positiva a queste terre molto spesso oggetto di notizie negative. Un segnale di ripresa e di prospettiva futura più ottimista.”
Andrea Pietrarota
Direttore Responsabile

condividi su