27/10/2015 - 12:30

Mobilità: la rivoluzione del grafene nel mondo della bici

Presentato oggi presso la sede di Directa Plus l'innovativo IntelligentTire System powered by Graphene Plus nato dalla partnership tra Directa Plus e Vittoria.
Finalmente il grafene entra nelle case delle persone. O per meglio dire, nei garage. Quella presentata oggi a Lomazzo (Co) presso la sede di Directa Plus è in effetti una novità destinata a rivoluzionare il mondo degli appassionati di bicicletta: si tratta dell'innovativo IntelligentTire System powered by Graphene Plus sviluppato insieme a Vittoria, azienda leader nella produzione di pneumatici per biciclette. Il sistema, nato dall'expertise di Vittoria nel settore ciclistico e dalla ricerca tecnologica di Directa Plus, tra i principali produttori di nanomateriali a base grafene al mondo, è stato testato con successo dai professionisti del settore ed è ora disponibile sul mercato.

La sua "intelligenza" nasce proprio dal contenuto di grafene del prodotto, che acquista proprietà nuove che garantiscono performance mai raggiunte prima. La copertura di queste gomme diventa infatti più compatta o più morbida in risposta alle esigenze del ciclista: quando lo pneumatico corre sul rettilineo, la gomma si fa più dura offrendo la minore resistenza al rotolamento possibile; quando il ciclista frena o accelera o affronta una curva, la mescola si ammorbidisce per dare il massimo grip. Con il sistema IT'S un unico pneumatico riesce ad offrire maggiore velocità, maggiore aderenza, maggiore resistenza alle forature e più forza: "Si tratta di una soluzione che abbiamo definito senza compromessi - spiega Giulio Cesareo, fondatore e CEO di Directa Plus - perché grazie alle proprietà uniche del grafene permette di superare alcuni ostacoli tipici della gomma, e non obbliga più a dover scegliere, ad esempio, tra velocità e aderenza o tra resistenza alle forature e peso".

"La partnership con Vittoria è un esempio vincente della nostra strategia di business - continua Cesareo - A noi non interessa essere fornitori di un materiale, per quanto avanzato. Ai nostri partner proponiamo invece di sviluppare congiuntamente risposte personalizzate alle loro esigenze: possiamo farlo perché il nostro processo produttivo ci consente di modificare le caratteristiche morfologiche dei materiali G+ adattandoli alle necessità delle varie ricette dei nostri clienti. In questo modo riusciamo ad esaltare proprietà diverse per molteplici applicazioni. Dalla nostra joint venture con Vittoria è nata un'innovativa formulazione per elastomeri da cui derivano questi straordinari pneumatici".
Marilisa Romagno
autore

condividi su