01/04/2020 - 15:44

Mobilità sostenibile: in Italia aumentano gli spostamenti in monopattino elettrico

Mobilità elettrica - Smart mobility.

Mobilità ecologica: in Italia è boom per gli spostamenti in monopattino elettrico.
monopattino elettrico electric scooter
Mobilità ecologica: in Italia è boom per gli spostamenti in monopattino elettrico.

Negli ultimi tempi si è parlato a più riprese di regole per la micro mobilità individuale all'interno delle città. E lo si è fatto soprattutto in merito al monopattino elettrico, pratico mezzo di spostamento urbano, sempre più utilizzato per la copertura del tratto casa – lavoro, o per il disbrigo di commissioni che non necessitano di una copertura di grandi distanze. Ma che cosa prevede oggi la legge per i monopattini elettrici? Lo abbiamo chiesto agli esperti di monopattinoelettrico.online, uno dei punti di riferimento nel settore.

L’equiparazione alle biciclette
Cominciamo dalle basi. I monopattini elettrici sono stati sostanzialmente equiparati alle bici, a patto che abbiano una potenza massima di 0,50 kW. Ne deriva che tutti i monopattini elettrici che abbiano una potenza superiore sono vietati: l’impiego comporterebbe, infatti, la confisca e lo smantellamento del mezzo, con il possessore che rischierebbe una multa per una cifra massima pari a 800 euro.

Chi può usare i monopattini
Un’altra precisazione normativa è poi stata data sulla platea di utilizzatori. Secondo le regole in vigore, infatti, solamente i ragazzi che hanno più di 14 anni possono utilizzare i monopattini elettrici per gli spostamenti all’interno delle strade urbane. Per quanto riguarda le extraurbane, invece, essi sono ammessi esclusivamente sulle piste ciclabili.

Quanto possono andare veloci i monopattini?
Per quanto poi attiene la velocità dei monopattini elettrici, il limite varia a seconda se ci circoli su carreggiata o in aree pedonali; nel primo caso non si dovranno superare i 25 km/h, nel secondo caso i 6 km/h. Per potersi spostare liberamente, è opportuno sapere che in situazioni di scarsa visibilità come, ad esempio, durante gli orari notturni, è necessario che i monopattini siano provvisti di luci anteriori e posteriori. 

È inoltre obbligatorio avere sempre con sé un giubbotto o delle bretelle catarifrangenti che dovranno essere indossati dopo il tramonto per consentire di essere facilmente individuati e garantire la propria sicurezza. Il mancato rispetto di queste direttiva comporta una multa che ammonta a un minimo di 50 euro e un massimo di 400 euro.

Le altre regole
Le regole che disciplinano l’utilizzo dei monopattini elettrici non sono tuttavia terminate qui. Ricordiamo ad esempio che coloro che hanno meno di 18 anni potranno usare i monopattini solamente se indossano un casco, e in ogni caso è obbligatorio muoversi in fila, evitando di essere affiancati da più persone. È inoltre necessario avere sempre libere le braccia e le mani, con le quali si dovrà reggere il manubrio, in modo da garantire sempre il corretto equilibrio del mezzo.

Come scegliere il monopattino elettrico
Chiarito quanto sopra, possiamo cercare di comprendere come scegliere un monopattino elettrico attraverso i principali fattori da prendere in considerazione.
Tra i tanti, i più importanti sono sicuramente rappresentati dalla velocità raggiungibile sempre tenendo in considerazione i limiti di cui sopra, dal peso del mezzo (che potrebbe influire sulla sua maneggevolezza) e dalla portata massima che il mezzo può sostenere. 
Un altro aspetto da tenere in considerazione è legato alla durata della batteria, alla sua autonomia e al tempo che impiega a ricaricarsi.
Per alcune persone potrebbe inoltre essere utile valutare ulteriori caratteristiche, come il prezzo che varia in base alle specifiche di ogni monopattino, la tipologia di frenata e di ruote, la presenza o meno di un sellino che potrebbe rendere più comodi gli spostamenti, la possibilità di regolare il manubrio a seconda dell’altezza dell’utilizzatore.

Andrea Pietrarota
Direttore Responsabile

condividi su

Articoli correlati